Sesso al cimitero di Ponte Valleceppi, anche i nudisti di notte

 
Chiama o scrivi in redazione




Sesso al cimitero di Ponte Valleceppi, anche i nudisti di notte

Fanno sesso dentro al cimitero di Ponte Valleceppi. Fazzoletti sporchi vicino alle croci, mutande strappate e preservativi a pochi centimetri dalle edicole funebri. I cittadini, dopo l’ennesimo caso segnalato, fanno una denuncia e con tanto di foto inviano tutto alle forze dell’ordine. Il cimitero è diventato “mèta quotidiana, nelle ore serali, di un traffico di prostituzione e spaccio. Un pericolo per chi accede al cimitero nelle ore finali della giornata. Vogliamo denunciare pubblicamente quanto già fatto nelle sedi competenti dell’amministrazione comunale e delle forze dell’ordine, senza successo”, è scritto nella nota dei residenti.

La foto che vedete è stata scattata all’inizio di questa torrida estate e, ovvio, chi ce l’ha inviata – insieme a tante altre – ha chiesto di restare anonimo, e noi questo facciamo. Si vede il corpo, piuttosto obeso per la verità, di una persona che si “esibisce” nuda appoggiata all’auto.

Ma non sono solo i parchi, però, ad attrarre chi ha necessità di tali “esibizioni”. Sì, perché ci sono anche le aree di sosta lungo la E45 che sono piuttosto “transitate” da chi è in cerca, diciamo così, di “emozioni forti“. Zona Lidarno/Ponte Felcino, per esempio, ma anche sul Raccordo Perugia Bettolle RA6, area di parcheggio zona Corciano, per esempio,

In città, a Perugia, basta andare al colle della Città della Domenica, ovvio in orari notturni, e se ne vedono delle belle. Al Lago Trasimeno, per esempio, le coppie dai “bollenti spiriti”, si vedono a Torricella.

Ponte San Giovanni al piazzale Bellini e poi nelle diverse aree verdi. Pare, insomma, che neanche Perugia e dintorni sia immune dal male del sesso all’aperto e dell’esibizionismo. Sì, ogni tanto, ci sono dei repulisti da parte delle Forze dell’ordine, ma capite bene che non si può star dietro a “scelleratezze” simili e magari mollare controlli di tutt’altra natura ed efficacia nel contrasto alla criminalità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*