Italia-Ue: partita politica sulle nomine legata alla procedura d’infrazione


Italia-Ue: partita politica sulle nomine legata alla procedura d’infrazione

Accelerare l’interlocuzione con l’Europa sulla procedura di infrazione e legarla alla partita delle nomine per la prossima Commissione. Il Presidente del Consiglio italiano, Giuseppe Conte, annuncia l’assestamento al bilancio per mercoledì prossimo. Tra i due miliardi congelati nella legge di bilancio, quelli risparmiati su reddito di cittadinanza e Quota cento e la richiesta del Tesoro del dividendo di quasi 1 miliardo alla Cassa depositi e prestiti, si cerca di garantire un tesoretto di 5 miliardi.

“I conti vanno meglio del previsto e il deficit è al 2,1% e non al 2,5% previsto dalla Commissione europea – ha detto Conte – Il nostro candidato ideale alla Presidenza della Commissione è quello che si predispone a disutere le nuove regole”.

La risposta al capo del governo arriva dal Commissario all’Economia, Pierre Moscovici, che avverte: “L’Italia deve rispettare le regole”. (Euronews)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*