Denunciata donna, si spacciava per finanziere per non pagare ciò che comprava

Denunciata donna, si spacciava per finanziere per non pagare ciò che comprava Si finge

appartenente alla Guardia di Finanza per non pagare la merce, ma dopo la segnalazione dei titolari del negozio viene trovata e denunciata. E’ l’ epilogo di quanto accaduto a Bastia Umbra dove una donna perugina, incensurata, classe 1980, che aveva fatto acquisti in un negozio di abbigliamento del centro, qualificandosi agli esercenti quale appartenente alla Gdf, cerca di carpire la fiducia del negoziante, al fine di richiedere delle particolari modalita’ di pagamento della merce. La donna, una volta tratto in inganno il personale addetto al punto vendita, otteneva la possibilita’ di non pagare nell’ immediato la merce, assicurando altresi’ gli esercenti di corrispondere la somma dovuto mediante il proprio istituto bancario. Dopo circa un mese, a fronte del mancato pagamento della merce da parte della donna, i titolari sporgevano querela presso il Commissariato di Assisi. Dopo una serie di accertamenti i poliziotti riuscivano ad identificare la donna, denunciandola per il reato di truffa.

Diretta Euronews

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*