Cinema Méliès, la programmazione dal 30 novembre al 6 dicembre 2017

Tutto questo e molto altro al Nuovo Cinema Méliès. Per info programmazione visita il sito cinegatti.it

 
Chiama o scrivi in redazione


Cinema Méliès, la programmazione dal 30 novembre al 6 dicembre 2017

 PERUGIA – Continua la programmazione del Cinegatti al Nuovo Cinema Méliès, piccolo Cinema di 88 posti in via della Viola a Perugia. Da giovedì 30 novembre a mercoledì 6 dicembre 2017 sarà proiettato Assassinio sull’Orient Express con due spettacoli giornalieri alle 18,30 e alle ore 21,30. Appuntamento con Nut Job 2: Tutto molto divertente, il film d’animazione che ha come protagonista uno scoiattolo dispettoso, solo sabato 2 e domenica 3 dicembre 2017 alle ore 16,30. Tutto questo e molto altro al Nuovo Cinema Méliès. Per info programmazione visita il sito cinegatti.it


Trama di Assassinio sull’Orient Express
Dai finestrini delle carrozze del Simplon Orient Express non si vede altro che neve, un’immensa distesa bianca che inonda i binari e arresta la corsa del treno diretto a Calais. La premessa della nuova versione cinematografica di Assassinio sull’Orient Express è quella tradizionale del giallo corale firmato da Agatha Christie negli anni trenta. Gli illustri passeggeri a bordo del convoglio, riuniti nel lussuoso vagone ristorante, apprendono che un atroce omicidio si è consumato durante la notte: un distinto gentiluomo americano di nomeRatchett (Johnny Depp) è stato pugnalato nel suo scompartimento. Tra i presenti si fa largo il sospetto che l’assassino, bloccato dalla neve, non abbia mai lasciato il treno e si nasconda ancora tra i viaggiatori dell’Orient Express. A orchestrare gli interrogatori, perquisire le valigie e le cabine, raccogliere indizi e calmare gli animi, interviene il miglior detective sulla piazza, per caso a bordo dello stesso treno, il carismatico Hercule Poirot (Kenneth Branagh). Il grassoccio investigatore belga nato dalla penna della Christie, ascolta uno dopo l’altro i reticenti testimoni, annuendo e arricciandosi i baffi a ogni menzogna o tentativo di sviare le indagini. Il suo intuito non lo tradisce mai e la soluzione del caso è più vicina di quanto non sembri.

Pubblicato per la prima volta a puntate sul Saturday Evening Post nell’estate del 1933, e come volume unico nel 1934 (l’anno successivo in Italia), “Assassinio sull’Orient Express” è il nono della serie di romanzi che vedono protagonista l’investigatore “belgioso” Hercule Poirot, nonché uno dei più noti tra i tanti gialli scritti dalla regina indiscussa del genere, la grande Agatha Christie.

La Christie lo scrisse durante un soggiorno a Istanbul, in una stanza del Pera Palas Hotel, la 441, che oggi è diventata un piccolo museo in suo onore.
La storia del film è quella che si deduce facilmente dal titolo: Poirot, a bordo del treno che univa Istanbul a Calais, si trova a dover investigare sulla morte di un signore americano trovato senza vita nel suo scompartimento, mentre una grande nevicata blocca il treno in quella che oggi è la ex Jugoslavia: il belga troverà la soluzione al mistero, che s’infittisce quando la vera identità del morto viene rivelata, interrogando tutti i passeggeri della carrozza sulla quale l’omicidio è stato commesso. (Fonte: http://www.cinegatti.it/films/assassinio-sullorient-express/)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*