Michele Di Rocco va a combattere in Russia a Mosca video intervista

combatterà contro un ragazzo molto giovane, appena 22enne, ma con una notevole esperienza

 
Chiama o scrivi in redazione


Michele Di Rocco va a combattere in Russia a Mosca video intervista

«Mosca di nuovo un’altra opportunità il manager russo e tramite un ragazzo bulgaro che conosco da moltissimi anni e e che mi ha chiamato tempo fa per organizzarmi un incontro da fare il 27 novembre di nuovo a Mosca». E’ Michele Di Rocco, che è in procinto di partire per la Capitale della Russia dove combatterà contro un ragazzo molto giovane. «Sì – afferma – è giovanissimo ha appena 22 anni, ma con una esperienza migliore della mia perché. Ricordiamoci – sottolinea – che ha 200 incontri da dilettante e i russi puntano molto su di lui».

Questa volta, fa notare Michele, a differenza dell’altra volta sono ancora più carico e più preparato “vado con la voglia di vincere e questo faremo”. Michele Di Rocco tirerà nella categoria dei welters al limite dei 66,500 kg grazie. All’imbocca al lupo, risponde: “Crepi il lupo e mi raccomando, seguitemi”.

Biografia

Per anni peso leggero, ha rappresentato l’Italia in questa categoria alle Olimpiadi di Atenedel 2004 e ha vinto la medaglia di bronzo agli europei 2002 Amateur Boxing Championships.

L’8 giugno 2013 ha conquistato il titolo europeo nella categoria superleggeri. Il 22 dicembre 2013 ha difeso per la prima volta questo titolo battendo ai punti, con decisione unanime, il finlandese Ville Piispanen. Si riconfermerà campione per altre tre volte.

Dopo aver lasciato il titolo europeo vacante, il 28 maggio ha combattuto per il titolo mondiale WBA contro Ricky Burns a Glasgow, perdendo all’ottavo round per ko tecnico.

È uno dei protagonisti del docufilm Oltre il ring di Stefano Martufi, scrittore nato a Veroli, in provincia di Frosinone, diplomato alla Scuola Holden di Alessandro Baricco, e di Nathalie Rossetti e Turi Finocchiaro, dedicato ai coniugi Conti Cavini, suoi ex manager.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*