Video di una prova di Racing Quad, torna l’agonismo a Campello sul Clitunno

 
Chiama o scrivi in redazione



Video di una prova di Racing Quad, torna l’agonismo a Campello sul Clitunno

Era nelle cose che Campello, grazie al suo attivissimo Moto Club, potesse ospitare, anche nel 2020, competizioni di altissimo livello nazionale di Racing Quad: le finali del Campionato Italiano disputate nell’ottobre dello scorso anno, avevano ricevuto unanimi consensi sotto tutti i punti di vista e la Federazione Motociclistica non si è fatta di certo sfuggire l’opportunità di rivolgersi nuovamente alla città delle Fonti.

“Siamo veramente orgogliosi di poterci nuovamente mettere alla prova – dice il presidente Marco Mistò – per un nuovo week end agonistico. Anche per quest’anno le competizioni saranno suddivise su due giorni: sabato 12 settembre ci sarà la II prova del Campionato Interregionale, un nuovo format che coinvolge i piloti di Umbria, Lazio, Toscana e Campania; il clou sarà domenica 13 quando saranno in palio i punti per il Campionato Nazionale”.

         E ci sarà una succosa novità per quello che riguarda la partecipazione.

“Sì, da quest’anno la Federazione ha ideato una sorta di licenza giornaliera, fatta per avvicinare più persone possibili al Quad. Quindi niente onerosa licenza annuale, ma possibilità di partecipare ad una solo gara”.

         Confermatissimo tutto ciò che fa da contorno alla parte agonistica.

“Ci sarà la Scuola Quad gestita dal sette volte campione italiano, Nicola Montalbini, ci un circuito dedicato ai piccoli appassionati di minicross e miniquad; e non mancheranno espositori di moto, auto d’epoca e tuning, con la presenza anche di una club della Ducati. Ovviamente ci sarà anche lo spazio Street Food”.

         Dopo il successo del 2019, nessuna variazione anche per la location, in prossimità dell’uscita di Campello sul Clitunno della nuova SS3, in quella conosciuta come Area Bocciodromo.

“Ringraziamo tutti i privati e le istituzioni che ci stanno dando una mano nell’organizzazione di questo evento; in particolar modo il comune di Campello, con cui ormai da anni si è consolidato un bel legame. Crediamo fortemente che cose come queste possano far conoscere e crescere sempre di più il nostro territorio. Anche per questo – conclude Mistò – abbiamo raggiunto un accordo per ospitare, in quei giorni, un nutrito gruppo di piloti non affiliati alla FMI che non gareggeranno, ma che aumenteranno numeri e colore”.

         Appuntamento, per curiosi ed appassionati, per il secondo fine settimana di settembre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*