Usa, Sky TG24 dove venivano separate le famiglie di migranti

Usa, Sky TG24 dove venivano separate le famiglie di migranti Le persone hanno coperte di emergenza per tenersi al caldo. Il video, diffuso da Storyful, mostra la situazione all’interno di un centro di detenzione in Texas, nel quale si è registrato il maggior numero di separazione di minori dai loro genitori. Decine di migranti, fra i quali anche molti bambini, tenuti nelle gabbie, con coperte di emergenza per tenersi al caldo o accartocciate e usate come scarpe. Il video, pubblicato dall’Ufficio per la protezione dei confini e doganali degli Stati Uniti e diffuso da Storyful, mostra la situazione all’interno dello US Border Patrol Central Processing Center di McAllen, in Texas, un centro di detenzione al confine con il Messico dove vengono trattenuti i migranti che cercano di entrare illegalmente negli Stati Uniti. In questo centro, soprannominato “Ursula”, è stato registrato il maggior numero di separazioni dei minori dalle loro famiglie (circa duemila i casi in tutti gli States) per la politica “tolleranza-zero” perseguita dall’amministrazione Trump.

Bambini separati dai genitori

Domenica 17 giugno è stato consentito l’ingresso nella struttura ad alcune testate americane. I giornalisti però non hanno potuto scattare foto nĂ© fare riprese: come si vede dal video i cronisti avevano in mano solo carta e penna. La Nbc ha riferito che “i bambini saranno inviati in strutture separate gestite dal Dipartimento della salute e dei servizi umani mentre i loro genitori saranno inviati in un centro di detenzione per attendere l’azione giudiziaria davanti a un giudice federale”. I giornalisti dell’emittente statunitense hanno anche detto che c’erano centinaia di minori nel centro, ben oltre il limite di 72 persone imposto dalla politica degli Stati Uniti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*