Un pianoforte alla scuola di Norcia dalla casa di Giuseppe Verdi

A far da tramite per la donazione il Prefetto della Provincia di Perugia, S.E. Raffele Cannizzaro

 
Chiama o scrivi in redazione


Un pianoforte alla scuola di Norcia dalla casa di Giuseppe Verdi

NORCIA – Donazione particolare alla scuola di Norcia di un pianoforte a muro effettuato dal Lions Club di Busseto (PR), terra natale di Giuseppe Verdi. Un regalo particolarmente gradito vista la grande tradizione che Norcia ha nei confronti della musica e personalmente l’affezione della stessa dirigente scolastica Rosella Tonti. “Con grande emozione e orgoglio accogliamo questo dono da un club, quello di Busseto che ha tradizioni musicali eccellenti – dice la Dirigente Scolastica, che ha avuto un’esperienza professionale personale con la musica – La nostra scuola è consapevole che la musica è una disciplina che entra nelle persone e le trasforma. Attualmente – prosegue la Tonti – abbiamo un corso di strumento musicale nella scuola secondaria di primo grado ma stiamo pensando di attivare anche un corso propedeutico per la scuola primaria. Vogliamo che gli effetti benefici della musica si prolunghino e ci accompagnino nella nostra quotidianità”.

A far da tramite per la donazione il Prefetto della Provincia di Perugia, S.E. Raffele Cannizzaro “lo strumento – ha detto – servirà ad affinare non solo l’apprendimento musicale quanto la cultura di voi ragazzi”. Presente anche il suo omologo di Ravenna, già di Parma, S.E. Francesco Russo; presente anche il Vice sindaco del Comune di Norcia, Pietro Luigi Altaville e insieme e il tenente della stazione carabinieri di Norcia, Raffaele Falginella. Gli ospiti sono stati salutati con i bambini di elementari e medie che, come da tradizione in questo anno travagliato, hanno salutato e ringraziato per la donazione con il canto ‘Grazie’, seguito dall’ inno nazionale.

“Sentirvi cantare è stata per me una grande emozione e soddisfazione che mi porterò nel cuore” ha detto il presidente del Lions Club di Busseto, Andrea Rinaldi, accompagnato dal responsabile del ‘service’ del club Graziano Adami. Proprio ieri i Lions hanno compiuto 100 anni.

“Il nostro compito è cercare di capire dove serve aiuto e abbiamo donato un pianoforte perché siamo convinti che la musica oltre ad essere formativa aiuta a crescere – dice il presidente Rinaldi – Dove c’è un coro, dove c’è una banda e dove c’è un teatro la gente vive meglio: queste tre entità servono per la crescita e per vivere meglio. Continuate a cantare, e cantare in coro – dice esortando i bambini, parlando anche da corista – ognuno ha bisogno di musica perché la nostra mente ha bisogno di emozioni”.

Rinaldi, presidente della Corale Verdi ha inoltre annunciato per l’anno prossimo la presenza a Norcia del coro di Voci Bianche, chissà che qualcosa di analogo non accada anche nella nostra scuola.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*