Tg politico, edizione del 4 febbraio 2020 ultime sul coronavirus

 
Chiama o scrivi in redazione


Tg politico, edizione del 4 febbraio 2020 ultime sul coronavirus

CORONAVIRUS, CONTE: NO ALLA QUARANTENA DEI BAMBINI
I bambini rientrati dalla Cina da meno di 14 giorni non saranno messi in quarantena. Lo ha chiarito il presidente del Consiglio Giuseppe Conte rispondendo alla richiesta delle regioni Veneto, Lombardia e Friuli. “Dobbiamo fidarci dell’autorita’ sanitaria. Invito i governatori del nord a fidarsi di chi ha specifica competenza”, ha detto Conte che ieri sera ha riunito a palazzo Chigi i presidenti dei gruppi parlamentari per condividere le misure messe in campo contro il coronavirus. Intanto si sono aggravate le condizioni dei due turisti cinesi ricoverati allo Spallanzani.

I GENITORI DI REGENI: ZONE GRIGIE ANCHE IN ITALIA

I genitori di Giulio Regeni accusano la politica: le zone grigie dell’inchiesta riguardano anche l’Italia. Il padre e la madre del ricercatore friulano attaccano l’ambasciatore a Il Cairo, Giampaolo Cantini, perché, dicono, “non sta cercando la verità”. Nel corso di una audizione davanti alla commissione parlamentare di inchiesta, a 4 anni esatti dall’assassinio di Giulio, la madre Paola accusa di “fuffa velenosa” l’ex ministro Angelino Alfano.

A ROMA I SOVRANISTI, APPLAUSI ANTI EURO Tutti contro l’euro. I sovranisti si riuniscono a Roma e prendono di mira la moneta unica. Matteo Salvini dà forfait, è Giorgia Meloni a fare gli onori di casa. Tra gli ospiti Marion Marechal Le Pen, Santiago Abascal leader di Vox e il premier ungherese Viktor Orban. Il piu’ applaudito è il filosofo Yoram Hazony , guru del conservatorismo, presidente della fondazione Edmund Burke. Per lui l’Europa non ce la fara’ a reggere, e anche l’euro è destinato a fallire.

MESSINA UN SECOLO DOPO, IN 8MILA NELLE BARACCHE

A oltre un secolo dal terribile terremoto che nel 1908 distrusse Messina, nel 2020 sono ancora 8mila le persone costrette a vivere in una baraccopoli. Una favela di 23 ettari fatta di eternit, senza acqua corrente e senza un sistema fognario. Un incubo raccontato da una mostra fotografica di Federico Ficarra, esposta da oggi alla Camera dei deputati. Forza Italia chiede al governo di dichiarare subito lo stato di emergenza. LANDINI: AMBIENTE SIA VOLANO DI SVILUPPO Cresce la consapevolezza dell’emergenza climatica e sociale ma nello stesso tempo aumenta la gravità della situazione. E’ quanto emerge dal 17° Rapporto sui diritti globali presentato oggi in Cgil. Il curatore Sergio Segio sottolinea che serve “un’alleanza di tutti i soggetti vittime della globalizzazione”. Il leader della Cgil, Maurizio Landini, osserva che “la tutela dell’ambiente deve diventare il volano di uno sviluppo sostenibile sotto il profilo etico e ambientale”. DIRE

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*