Terremoto e ricostruzione, sottosegretario Vito Crimi a Perugia, video

Terremoto e ricostruzione, sottosegretario Vito Crimi a Perugia, video

Modificare le leggi, semplificare le norme esistenti e accelerare la ricostruzione. E’ questo l’obiettivo del governo. E’ quanto ha dichiarato il sottosegretario alla presidenza del consiglio dei ministri, Vito Crimi, in Prefettura, a Perugia. All’incontro con il sottosegretario erano presenti la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, il prefetto Claudio Sgaraglia, il commissario straordinario alla ricostruzione post sisma, Piero Farabollini, il presidente dell’Anci Umbria, Francesco De Rebotti e il presidente della Cei e arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, cardinale Gualtiero Bassetti.

«Serve un nuovo patto tra Stato e cittadini – ha detto Crimi – fino ad ora si sono alzati i muri cercando sempre di bloccare gli illeciti, ma questi hanno finito per bloccare anche gli onesti che fanno così fatica a operare. Il sottosegretario ha quindi annunciato di voler abbattere i muri e dare fiducia ai cittadini, ai professionisti e alle imprese.

«Per accelerare la ricostruzione servono scelte coraggiose che comporteranno la collaborazione di tutti. Il 2019 – ha aggiunto Crimi – deve essere l’anno in cui la
ricostruzione post sisma riparte laddove aveva avuto qualche cenno iniziale e parte dove non si era mai avviata».

Maggiore responsabilità ai Comuni che saranno dotati di risorse necessarie per poter accelerare le procedure. «I primi interventi che il Governo metterà in atto su questa linea – ha detto Crimi – saranno di tipo legislativo, vanno semplificate tutte le procedure complesse del codice degli appalti».

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*