Terni, il mondo del lavoro vicino alla scuola, la borsa di studio “A. Rossini”

La consegna delle borse di studio avverrà il prossimo 21 ottobre 2017

 
Chiama o scrivi in redazione


Terni, il mondo del lavoro vicino alla scuola, la borsa di studio “A. Rossini”
TERNI
Presentata questa mattina la sesta edizione della borsa di studio Prof. Ing. “Arnaldo Rossini”. Come vuole la tradizione l’evento si è svolto davanti agli studenti dell’istituto istruzione superiore tecnico industriale “Allievi-Sangallo” di Terni.

“E’ importante che i ragazzi capiscano che possono produrre qualcosa d’interessante per la collettività, che c’è l’interesse di chi è fuori la scuola alla loro formazione e – ha affermato la dirigente scolastica dell’ITTS “Allievi-Sangallo” di Terni, Cinzia Fabrizi – che c’è anche intorno alla scuola un gruppo di persone che hanno a cuore che loro facciano un percorso di qualità e possano anche essere valorizzati nelle loro attività”.

La fondazione “Umberto Rossini” mette in palio 6 borse di studio di carattere tecnico del valore complessivo di 3.300 euro a favore dei giovani degli istituti “Allievi-Sangallo” di Terni, “Sarrocchi” di Siena e “Gandhi” di Narni che si diplomeranno a giugno e una borsa di studio di carattere amministrativo per gli studenti del Liceo Jacopone da Todi a Todi sempre licenziati a giugno.

“Quest’anno per la prima volta la borsa di studio riservata al nostro istituto sarà donata ad uno studente polacco del Liceo XII di Breslavia – ha annunciato Sergio Guarente, dirigente scolastico del Liceo “Jacopone da Todi” – istituto con il quale siamo gemellati da qualche anno e con il quale abbiamo istituito una forte e proficua collaborazione”.

La consegna delle borse di studio avverrà il prossimo 21 ottobre 2017 alle ore 9.30 nell’ambito di una cerimonia presso l’ITT “Allievi-Sangallo”.

“L’attività della fondazione Umberto Rossini non si limita alle borse di studio: nel nostro sito, ad esempio, c’è a disposizione di tutti una enciclopedia dei termini tecnici oltre a tante altre notizie utili alla loro formazione” ha precisato il presidente della fondazione Rinaldo Rossini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*