Suppletive, Salvini a Foligno parla di coronavirus

 
Chiama o scrivi in redazione



https://youtu.be/amIAKQRqPB8


Suppletive, Salvini a Foligno parla di coronavirus

“Stanziare 3,6 miliardi di euro per soccorrere l’ economia italiana, in ginocchio per il coronavirus, è come dare un’aspirina a chi ha la broncopolmonite. Servono almeno 50 miliardi”. Lo detto oggi il leader della Lega, Matteo Salvini, incontrando a Foligno la popolazione per sostenere la candidatura al Senato di Valeria Alessandrini, alle suppletive dell’8 marzo.

“Il turismo è in ginocchio, già arrivano le disdette per luglio e agosto in Sardegna. Il problema – ha evidenziato Salvini – non riguarda solo quei 10 comuni della Lombardia e del Veneto, ma è nazionale”.

Da qui la richiesta non di “sospendere le tasse, ma di annullarle. Serve – ha detto il  segretario della Lega – un piano di intervento straordinario per partite iva, artigiani e commercianti”. E sui tempi della gestione dell’ emergenza coronavirus, Salvini ha ricordato che “noi chiedevano di chiudere le frontiere e far scattare le quarantene già il 30 gennaio scorso”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*