Strade Sicure, video di Angelo Tofalo: “Garantire sempre più sicurezza”



Strade Sicure, video di Angelo Tofalo: “Garantire sempre più sicurezza” Roma, (askanews) – “Nei giorni scorsi ho approfondito specifici aspetti tecnici dell’operazione Strade sicure e ho voluto indossare l’equipaggiamento militare impiegato in questo servizio di vigilanza”. Il Sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo ha incontrato i vertici dell’Esercito per un approfondimento degli aspetti tecnici relativi all’operazione “Strade Sicure”. A Palazzo Esercito è stato ricevuto dal Capo di SME, generale Salvatore Farina, e dal suo staff che ha presentato un briefing dettagliato contenente non solamente i risultati conseguiti.

Nel corso dell’incontro – ha spiegato – si è parlato anche del trattamento economico e delle indennità al personale militare, dei turni di servizio, della necessità di migliorare le strutture alloggiative, di un ripianamento dei mezzi sempre più inefficienti a causa dell’impiego in ambienti diversi dalla natura tattica e fuoristrada per la quale sono stati progettati”.

Per quanto riguarda i lineamenti operativi di ‘Strade Sicure’, tra le possibili varianti, si sta valutando la riduzione del numero di siti fissi a favore dell’impiego di pattuglie mobili, garantendo o migliorando il grado di performance di sicurezza. Secondo uno dei grafici che mi è stato illustrato, circa la metà dei servizi attuali è costituito da un’attività statica in prossimità di luoghi sensibili. L’Esercito è predisposto e formato per un’operazione dinamica, d’impatto grazie all’incremento del pattugliamento appiedato nelle aree centrali pedonali, supportato da quello motorizzato più in periferia”.

Ritengo doveroso intervenire subito e bene perché questa operazione sia sempre più in linea con l’esigenza di sicurezza della collettività a difesa dall’attuale minaccia. Bisogna fare in modo che ‘Strade Sicure’ sia l’espressione massima del potenziale degli oltre settemila professionisti in uniforme che giorno e notte sono al servizio della collettività”, conclude il Sottosegretario Tofalo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*