Sesso a pagamento in strada, scattano 3 sanzioni da 1.350 euro



Sesso a pagamento in strada, scattano 3 sanzioni da 1.350 euro

Scattano le prime multe anti prostituzione a Perugia, tutte fatte in via Settevalli. Sono in tutto tre: la prima il 27 maggio, l’ultima la scorsa settimana, che ha interessato un cinquantenne di Castiglione del Lago. Per i tre multati 450 euro di sanzione a testa. Le contravvenzioni sono state effettuate dalla polizia locale nell’ambito di controlli mirati. Lo riporta oggi il Corriere dell’Umbria in un articolo a firma di Alessandro Antonini.

Dal 6 maggio scorso fino al 31 ottobre in tutto il comune è vietato “intrattenersi con soggetti dediti al meretricio” in strada Settevalli, via Nuvolari, via Conti, viale del Percorso Verde, via Trasimeno Ovest, via del Tempo Libero, via Mario Angeloni (e parcheggi), via Canali, via Campo di Marte, via del Macello, via Piccolpasso, via Dottori, via Penna, via Soriano, via Corcianese, via Cestellini e via della Scuola.

E’ quanto riporta l’ordinanza firmata dal sindaco Andrea Romizi, che prevede sanzioni per chi si ferma in auto a parlare con persone che mettono in atto anche solo uno dei seguenti comportamenti: “permanere a lungo in strada al fine della prostituzione”, “assumere atteggiamenti congruenti allo scopo di offrire prestazioni sessuali” e “indossare abiti idonei a manifestare l’intenzione di adescare al fine del meretricio o che offendano il pubblico pudore”.

Con l’ordinanza anti prostituzione è entrata in vigore anche quella sul divieto di consumo di alcolici in luoghi pubblici a Fontivegge e lo stop alla vendita di bevande in vetro e lattine sia in centro che alla stazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*