Scuole chiuse, ecco la conferma dal ministro Azzolina, fino al 15 marzo

 
Chiama o scrivi in redazione




Scuole chiuse, ecco la conferma dal ministro Azzolina, fino al 15 marzo

“Abbiamo deciso prudenzialmente di sospendere le attivita’ didattiche fuori dalla zona rossa fino al 15 marzo a partire da domani”. Lo dice Lucia Azzolina, ministra dell’Istruzione, in conferenza a Palazzo Chigi. “E’ una decisione di impatto, io spero che gli alunni tornino al piu’ presto e mi impegno perche’ il servizio pubblico essenziale, seppur a distanza, venga fornito ai nostri studenti”. Chiuse, quindi, tutte le scuole e università d’Italia. La notizia è ora ufficiale.

“In questo momento siamo concentrati ad adottare tutte le misure per ottenere o un effetto di contenimento diretto del virus o di ritardo della diffusione”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, parlando a Palazzo Chigi. “Abbiamo delle strutture ospedaliere che, per quanto eccellenti ed efficienti, rischiano di andare in sovraccarico, abbiamo un problema con la terapia intensiva e sub intensiva se la crisi esponenziale dovesse proseguire”, ha sottolineato Conte.

“Sulle scuole le decisioni del governo sono quelle piu’ appropriate per l’emergenza”. Lo dice il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, in conferenza.

“Questa mattina ci siamo riuniti con tutti i ministri” ma “ci siamo lasciati senza una decisione” sulle scuole. Per questo far uscire la notizia e’ stata una cosa “completamente improvvida”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, parlando a Palazzo Chigi. C’e’ stato dunque “un approfondimento tecnico scientifico per avere tutti gli elementi di valutazione sulle scuole alla luce della crisi epidemiologica in corso” e la decisione e’ stata presa poco fa, ha spiegato il presidente del Consiglio. (Dire)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*