Scuolabus: bidella, Sy diceva esegui o ti ammazzo già chiesta perizia video


Scuolabus: bidella, Sy diceva esegui o ti ammazzo già chiesta perizia

Il giorno dopo, sono ancora vividi i ricordi di quello che e’ successo nelle parole di Tiziana M., la bidella a bordo dell’ autobus pieno di bambini a cui l’ autista senegalese con cittadinanza italiana, Ousseynbou Sy, ha dato fuoco. Un momento, in particolare, e’ scolpito nella sua memoria:”A un certo punto, lui mi ha detto ‘ esegui quello che ti dico di fare o ti ammazzo’ “. La donna era, assieme a due insegnanti, fra i tre adulti a bordo a cui Sy, armato di coltello, ha distribuito le fascette elettriche chiedendo loro di legare i ragazzi.

Zoppica e ha riportato escoriazioni e traumi a schiena e gomiti oltre a quello che definisce “un crollo psicologico”. “Ho fatto quello che potevo, allentando i nodi delle fascette ai polsi dei ragazzi – racconta – . In un secondo ho rischiato di morire, sono scesa dal bus che era gia’ in fiamme, mi ha salvato un carabiniere con cui sto in contatto e che ho ringraziato”.

Scuolabus: chiesta perizia psichiatrica per Sy

E’ stata chiesta dalla difesa la perizia psichiatrica per Ousseynou Sy, l’ autista 47enne che ieri ha dirottato un bus con a bordo 51 studenti a San Donato Milanese. Un’ istanza avanzata dall’ avvocato difensore Davide Lacchini e concordata con la procura. “La straordinaria gravita’ dei fatti impone di chiedere la perizia psichiatrica, al di la’ e a prescindere da ogni strategia difensiva”. Lo dice all’ AGI Davide Lacchini, l’ avvocato difensore del dirottatore dello scuolabus di San Donato Ousseynou Sy.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*