Sasu, Vigili del fuoco, Icaro e 118 per salvare la vita ad un novantenne



Sasu, Vigili del fuoco, Icaro e 118 per salvare la vita ad un novantenne

Un uomo si è sentito male, attorno alle 10, nei pressi del cimitero di Citerna, in Alto Tevere. Il posto dove ha avuto il malore questa persona ha richiesto l’intervento dei Vigili del fuoco di Città di Castello e del personale del Soccorso alpino speleologico (Sasu) dell’Umbria. A richiedete l’intervento del personale di soccorso sono stati i sanitari del 118, inviati sul posto dalla centrale unica del Santa Maria della Misericordia di Perugia.

E si è reso necessario l’intervento dell’elisoccorso Icaro – comunica Mario Mariano del Santa Maria della Misericordia, partito dal postazione di Fabriano. per trasferire all’ospedale di Perugia il novantenne che, stamani, era rimasto vittima di un malore mentre con un amico si trovava in una zona impervia del comune ne di Citerna, alla ricerca di tartufi.

L’uomo, come informa una nota dell’ospedale, ha accusato un malore grave, per cui i sanitari del 118, dopo aver fatto intervenire un’ambulanza della postazione più vicina al luogo dove si trovavano i due cavatori di tartufi , valutate le difficoltà di soccorso hanno attivato Icaro che ha impiegato pochi minuti per trasportare l’uomo al Santa Maria della Misericordia dove è stato sottoposto ad una Tac per accertare l’entità della lesione cerebrale.

L’uomo è in prognosi riservata e molto probabilmente, al termine degli esami, sarà ricoverato in rianimazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
2 × 15 =