Sanità, interrogatorio di Valorosi, lunedì si torna in Procura



Sanità, interrogatorio di Valorosi, lunedì si torna in Procura

Maurizio Valorosi è tornato in Procura sabato mattina accompagnato dal suo legale Francesco Crisi. L’ex direttore amministrativo dell’ospedale di Perugia, dopo le oltre cinque ore di colloquio di ieri, prosegue il confronto con i pm, Paolo Abbritti e Mario Formisano, per ribattere a quanto gli viene contestato. Valorosi anche oggi ha parlato per 3 ore e mezzo e l’interrogatorio proseguirà nella giornata di lunedì 24 giugno.

L’ex direttore amministrativo è dal 12 aprile agli arresti domiciliari per il suo coinvolgimento nell’inchiesta sui presunti concorsi pilotati all’ospedale perugino. Secondo la procura sarebbe dai promotori dell’associazione a delinquere sette persone in tutto che si sarebbero coordinate per truccare prove di selezione assunzioni e stabilizzazioni del personale.

Nei prossimi giorni si proseguirà con gli interrogatori degli altri soggetti coinvolti nell’indagine e pubblici ministeri intendono ricostruire anche come sia stato informato delle indagini in corso e delle intercettazioni ambientali. A Valorosi sarebbe arrivata da Bocci, l’ex segretario regionale dei PD, la rivelazione della presenza di cimici nei suoi uffici, ma la rete di informatori potrebbe essere più articolata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
16 + 21 =