Rassegna stampa dell’Umbria mercoledì 21 agosto 2019 UjTV News24 LIVE


Rassegna stampa dell’Umbria mercoledì 21 agosto 2019 UjTV News24 LIVE




Follia nella notte in centro, il racconto di chi ha visto: «Sono tornati gli spacciatori»

Il bilancio è pesantissimo: una decina di auto danneggiate, uno scooter sbattuto a terra, turisti in fuga davanti allo scempio. E’ stata un vera notte di follia quella accaduta in centro storico, tra lunedì e martedì, dalla mezzanotte e fino alle 2 circa. Il tutto è accaduto in piazza Alfani e via Ulisse Rocchi, ma anche di via Baldeschi, piazza Ansidei e Piazza Danti. Qualcuno ha girato un video che potrebbe aiutare i carabinieri a risalire agli autori. Tra le immagini si vede una sfida tra bande, uno che ribalta una vespa e un altro che indossa la maglia della Juve. Al vaglio dunque i video dei residenti per individuare i protagonisti della notte di follia.

«C’è anche chi è rimasto chiuso per un quarto d’ora in un locale di nostri amici: non potevano uscire perché non sapevano a cosa andavano incontro» – ha raccontato qualcuno. «Qui sono
tornati gli spacciatori», – hanno detto.

«Turisti hanno rinunciato alla prenotazione – ha detto un commerciante -. Sono arrivati in città e la prima cosa che si sono trovati è la stata la scena di quei balordi che si stavano picchiando. Avevano prenotato una struttura in via Ulisse Rocchi per dormire, ma hanno disdetto subito e sono andati in un’altra zona della città».

I residenti di quella zona vogliono più controlli perché è diventato difficile viverci o tenere aperta un’attività commerciale.

I carabinieri sono intervenuti subito. La Sezione Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia guidata dal capitano Pierluigi Satriano, ha arrestato, con l’accusa di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, un tunisino di 21 anni, in Italia senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine. Alla fine è stato arrestato un tunisino 21enne perché aveva aggredito i carabinieri durante il controllo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*