Polveri sottili oltre la norma in molte città dell’Umbria



Polveri sottili oltre la norma in molte città dell’Umbria

Inizio anno con le polveri sottili, le cosiddette Pm10, in molte zone dell’Umbria. In particolare a Terni e nelle zone circostanti, a Foligno, Città di Castello e nella zona di Ponte San Giovanni a Perugia. In queste città si sono registrati anche otto sforamenti su nove giorni, rilevati dalle centraline di Arpa Umbria. “La causa principale è da ricercare nelle condizioni meteo, l’alta pressione e l’assenza di venti fanno sì che le polveri vengano schiacciate al suolo”, spiega Fabio Mariottini, responsabile comunicazione istituzionale di Arpa.

A contribuire all’innalzamento delle Pm10 “sono anche i riscaldamenti che con queste giornate particolarmente fredde vengono tenuti ripetutamente accesi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*