Nel 2022, l’Umbria ha registrato 69 imprese attive nel settore giochi

Il settore dei giochi ha subito il più lungo periodo di sospensione

Nel 2022, l’Umbria ha registrato 69 imprese attive nel settore giochi

Nel 2022, l’Umbria ha registrato 69 imprese attive nel settore giochi, 22 delle quali operanti nel comparto slot e vlt, con un totale di 109 addetti, in crescita rispetto al 2021. Il settore dei giochi ha subito il più lungo periodo di sospensione a causa dell’emergenza sanitaria, ma sta tornando alla sua piena operatività. Il comparto delle AWP e VLT ha fornito un contributo fiscale di 6,4 miliardi di euro, superando tasse per l’auto e altre imposte. Nel comparto giochi online, ci sono 83 concessionari autorizzati in Italia, con 4.395 addetti e un gettito di almeno 909 milioni di euro nel 2022. L’Agenzia delle Dogane e Monopoli ha inibito oltre 9.800 siti di gioco non autorizzati dal 2006 al 2022.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*