Nasce il nuovo brand dei corsi di laurea per studenti italiani e internazionali

Nasce il nuovo brand dei corsi di laurea per studenti italiani e internazionali

In occasione del centenario dall’istituzione, l’Università per Stranieri di Perugia si rinnova guardando al futuro, ma mantenendo ben saldo il legame con la sua storia secolare. L’Ateneo, nato con il mandato di diffondere all’estero la conoscenza della lingua e della cultura del nostro Paese, ma che dal 1992 offre anche corsi di laurea rivolti agli studenti italiani, nel 2021 è entrato nel suo “lungo centenario”, che tiene assieme la nascita dei primi corsi di Alta Cultura, nel 1921, e l’istituzione dell’Università, nel 1925.

Con l’occasione, come ulteriore tappa di avvicinamento alle celebrazioni del prossimo anno, è stata avviata una nuova fase progettuale, nell’ambito della quale nasce oggi il nuovo brand “UNISTRA Perugia” per i corsi di laurea, master e dottorati destinati a studenti italiani e internazionali, che è stato sviluppato dall’agenzia multidisciplinare Brand Culturale e che andrà ad affiancarsi allo storico logo, patrimonio di indubbia valenza internazionale.

La finalità di questo nuovo progetto di comunicazione nasce dunque dall’esigenza di dare specifica visibilità a quel comparto dell’offerta formativa dell’Ateneo che non è rivolto soltanto a cittadini stranieri.

L’Università per Stranieri di Perugia manterrà pertanto lo storico logo con il grifo racchiuso in una forma circolare, abbandonando però il tradizionale payoff “Ambasciatrice dell’Italia nel mondo” a favore del nuovo “Università Italiana e internazionale” per rappresentare i corsi di lingua e cultura italiana per cittadini stranieri e l’Istituzione nel suo complesso.

I corsi di laurea, master e dottorati destinati a studenti italiani e internazionali verranno invece identificati dal nuovo brand “UNISTRA Perugia”, complementato sempre dal payoff “Università Italiana e internazionale”, il quale sarà riprodotto insieme al logo col grifo per preservare il valore storico e culturale dell’istituzione.

Sono queste le principali novità presentate martedì 26 marzo, nella sala Goldoni di Palazzo Gallenga a Perugia, sede dell’Università, alla presenza del rettore Valerio De Cesaris; del direttore generale dell’Ateneo Giuliano De Stefani; di Filippo Fettucciari e Daniele Venturini in rappresentanza di Brand Culturale.

“I corsi di laurea e laurea magistrale della nostra Università – afferma il rettore De Cesaris – ottengono valutazioni molto alte da parte degli iscritti e sono realmente internazionali, con circa il 60% di studenti italiani e il 40% di studenti di altre nazionalità. La mobilità studentesca, inoltre, è da noi la più alta d’Italia: grazie ai molti accordi internazionali dell’Ateneo, tutti i nostri studenti hanno la possibilità di trascorrere un periodo di studio all’estero con l’Erasmus. Tuttavia, il nome storico dell’Università può trarre in inganno e far credere che essa sia soltanto ‘per stranieri’. Per questo motivo, abbiamo voluto avviare un processo di rebranding, che ci permetterà di comunicare in maniera più efficace un aspetto che consideriamo determinante: la nostra Università è per tutti, studenti italiani e di ogni provenienza, ed è il luogo in cui ciascuno è accolto e accompagnato a vivere l’Università non solo come percorso di studi, ma anche come occasione di crescita umana oltreché culturale”.    

UNA NUOVA COMUNICAZIONE. Il nuovo brand costituisce solo il primo passo di un percorso che rappresenterà l’identità distintiva dei corsi di laurea dell’ateneo: esso verrà infatti accompagnato da una serie di iniziative di comunicazione finalizzate ad illustrare missione e valori dell’Ateneo, unitamente agli obiettivi formativi dei singoli corsi.

Questo progetto è stato preceduto da mesi di impegno da parte dell’agenzia Brand Culturale nella gestione dei social media e dell’ufficio stampa nazionale, con la specifica finalità di incrementare la quota delle immatricolazioni, accresciutesi, di fatto, già nell’anno accademico corrente.

La strategia di comunicazione prevede in futuro una serie di campagne mirate, che metteranno in evidenza i punti di forza dei corsi di laurea e le prospettive di carriera che essi offrono. Il progetto mira attivamente a coinvolgere gli studenti, le imprese e la comunità accademica nella promozione dei programmi accademici.

Partendo dal brand, si lavorerà per qualificare ulteriormente anche l’identità del campus universitario, con la creazione di spazi e servizi che rispecchino le esigenze e le progettualità degli studenti. Verrà inoltre sviluppata una nuova linea di merchandising focalizzata sul nuovo brand, la quale consentirà agli studenti di veicolare la loro specifica identità accademica.

“Siamo orgogliosi di contribuire a questo nuovo capitolo nella storia dell’ateneo – commenta Brand Culturale – e fiduciosi che il nuovo brand dei corsi di laurea diventerà un punto di riferimento per gli studenti, i docenti e la comunità accademica nel loro percorso di successo”.

UNA STORIA LUNGA 100 ANNI. L’Università per Stranieri di Perugia è la più antica e prestigiosa istituzione italiana impegnata nell’attività di insegnamento, ricerca e diffusione della lingua e della cultura italiana in tutte le loro espressioni. La sua storia inizia nel 1921, quando l’avvocato perugino Astorre Lupattelli istituisce a Perugia i primi corsi di cultura superiore con lo scopo di diffondere in Italia e all’estero la conoscenza dell’Umbria e delle sue bellezze naturali e artistiche.

Nel 1925, il Regio Decreto n. 1965 del 29 ottobre sancisce ufficialmente la nascita della “Regia università italiana per stranieri”, il cui motto “Antiquam exquirite matrem” (“Ricercate l’antica madre”), che nel logo è retto dal Grifo simbolo di Perugia, è ispirato al responso ricevuto nell’Eneide da Enea quando supplica il dio Apollo di indicargli dove dirigere la propria rotta.

Dal 1927 l’Università ha sede nel prestigioso Palazzo Gallenga, al quale oggi si affiancano le quattro palazzine Prosciutti, Lupattelli, Orvieto, Valitutti e la palazzina ex Senologia, in fase di restauro, che diventerà un nuovo spazio a disposizione degli studenti e della cittadinanza, tutte situate in uno splendido parco nel cuore della città, e la prestigiosa Villa La Colombella, una storica dimora patrizia immersa nel verde collinare nei pressi di Perugia, che completa il pregevole patrimonio dell’istituzione.

1992: I CORSI DI LAUREA PER ITALIANI. In oltre un secolo di storia, l’Università per Stranieri di Perugia ha ospitato centinaia di migliaia di studenti e docenti provenienti da tutto il mondo. L’esperienza legata alla gestione dei rapporti internazionali e alle competenze didattico-scientifiche di tale azione formativa si è poi arricchita e completata nel 1992, con l’attivazione di Corsi di laurea, master e dottorati rivolti anche a studenti italiani, che da oggi saranno rappresentati dal nuovo brand “UNISTRA Perugia”.

L’ATENEO COSMOPOLITA. L’Università per Stranieri di Perugia offre un quadro formativo decisamente ricco e articolato, con corsi universitari e post laurea che, nel loro assetto attuale e nella loro articolazione interna, rispondono ancora oggi alla dimensione originaria di promozione, diffusione e insegnamento della lingua, della cultura e della realtà italiana in tutte le sue espressioni, ampliando il nucleo originario a settori affini quali la comunicazione, le relazioni internazionali e la cooperazione allo sviluppo, la sostenibilità sociale e ambientale, il cibo e l’ospitalità.

La compresenza sistematica di giovani italiani e stranieri fa di questo Ateneo un ambito di formazione unico in Italia, il cui corpo studentesco ha un doppio binario di percorrenza: dal resto del mondo a Perugia per conoscere l’Italiano e l’Italia e da Perugia nel resto del mondo per impiegare nei campi professionali di riferimento le conoscenze apprese. Un luogo unico, dove i giovani stranieri e italiani possono vivere un’esperienza di studio autenticamente internazionale condividendo, scambiando e confrontando quotidianamente modelli di vita, conoscenze linguistiche e visioni del mondo, e ricavandone concreti strumenti di crescita sul piano scientifico, professionale e umano.

IL NUOVO BRAND PER I CORSI DI LAUREA. Dopo cento anni di storia, l’Università per Stranieri di Perugia affianca allo storico brand, che continuerà a rappresentare l’Istituzione e i Corsi di lingua e cultura italiana per cittadini stranieri, un nuovo marchio dedicato ai Corsi di laurea, master e dottorati per studenti italiani e internazionali: “UNISTRA Perugia”, che racchiude in sé l’essenza un’istituzione formativa che guarda al futuro mantenendo ben saldo il legame con la sua storia secolare.

Realizzato dall’agenzia Brand Culturale, il nuovo brand rispecchia l’attuale immagine coordinata di Ateneo, conservando l’allure e l’importanza storica e valoriale del marchio preesistente.

Un intervento delicato, perché mirato anche a salvaguardare il valore storico del marchio dell’Università per Stranieri di Perugia, nonché il valore del suo portato culturale nel mondo.

Il nuovo brand, che comunica come la Stranieri di Perugia non abbia soltanto cittadini stranieri nel suo corpo studentesco, si affianca a quello già esistente per identificare i corsi di laurea per studenti italiani e internazionali con il payoff “Università Italiana e Internazionale”. L’istituzione, dunque, non cambia nome. Continuerà a chiamarsi Università per Stranieri di Perugia e a mantenere il suo storico marchio, corredato però anche per descrivere i corsi di lingua e cultura italiana dal nuovo payoff “Università italiana e internazionale”.

COME È STATO REALIZZATO IL NUOVO BRAND. Dopo un’indagine sui loghi delle università italiane e straniere più prestigiose, l’agenzia ha condotto uno studio del brand attuale dell’Università – realizzato nel 2005 dal designer Fulvio Caldarelli – per impiegarlo come punto di partenza per la creazione del nuovo. Si è scelto di usare il naming “UNISTRA Perugia”, che richiama l’identità di Università non soltanto per studenti stranieri.

LE CARATTERISTICHE. Nel logo, le parole “Perugia” e “Università italiana e internazionale” sono composte utilizzando il carattere FF DIN della fonderia Monotype, disegnato nel 1995 dal type designer olandese Albert-Jan Pool e basato sul font DIN 1451 Engschrift, la cui storia ha origine nel lontano 1905, quando le ferrovie prussiane crearono un set di caratteri per standardizzare le descrizioni sui vagoni dei treni merci. Nel 1920, dopo la fusione con le ferrovie tedesche, il carattere divenne un punto di riferimento per l’intero sistema della grafica ferroviaria. Tre anni dopo venne rilasciata la prima versione ufficiale del DIN, poi adottato dalla Germania nel 1936, nella versione conosciuta come DIN 1451, dove DIN è l’acronimo di Deutsches Institut für Normung (Istituto Tedesco per la Standardizzazione). Diventato uno standard per segnaletica stradale, numeri civici e targhe automobilistiche tedesche, negli anni è stato oggetto di vari restyling, fino a quando, nel 1995, Albert Jan Pool lo ha reso appunto più fruibile per la progettazione grafica ed editoriale.

Discreto, elegante e funzionale, FF DIN è un carattere senza grazie nello stile grotesque, moderno, privo di ornamenti, definito dal basso contrasto nei tratti e dalla spiccata verticalità. A dispetto sei suoi 110 anni di storia, è ampiamente utilizzato in editoria, pubblicità, progettazione web e creazione di logotipi. Lo troviamo, per esempio, nel logo e nelle comunicazioni istituzionali del Politecnico Federale di Zurigo (ETH Zurich).

Il wordmark “UNISTRA” è stato, invece, disegnato ex-novo da Brand Culturale, ispirandosi alle metriche e alle proporzioni del carattere DIN, al fine di creare un complemento armonioso al carattere al quale è accoppiato. Costituisce quindi di un disegno unico, creato appositamente per questo logo. Il risultato è un nuovo marchio che si sposa bene con il vecchio. Entrambi convivono armoniosamente nella pagina, hanno caratteri simili e vicini, ma anche differenze che, nel nuovo brand, aprono la strada al futuro dell’istituzione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*