Montefalco, la via del vino diventa green, saranno installate 15 colonnine



Montefalco, la via del vino diventa green, saranno installate 15 colonnine

Una delle vie del vino più conosciute dell’Umbria sarà elettrica, percorribile a zero emissioni, nel segno dell’innovazione e della sostenibilità ambientale: Consorzio Tutela vini Montefalco ed Enel X, la nuova divisione del gruppo elettrico dedicata a prodotti innovativi, mobilità elettrica e soluzioni digitali, hanno infatti firmato il Protocollo d’intesa per la realizzazione di una rete di ricarica per veicoli elettrici in molte delle cantine consorziate.

L’accordo, che è stato confermato durante l’“Anteprima Sagrantino 2015” svoltasi a Montefalco dal 18 al 20 febbraio, prevede l’installazione di 15 colonnine per un totale di 30 punti di ricarica dei mezzi elettrici (ogni infrastruttura è dotata di due prese), situate presso le seguenti aziende vinicole: Saragano, Scacciadiavoli, Bellafonte, Valdangius, Giorgio Brunozzi, Omero Moretti, Bocale, Livon, Antonelli San Marco, Fongoli, Rialto, Arnaldo Caprai, Cutini, Lunelli e Di Filippo. Lequindici cantine, che hanno aderito all’iniziativa, individueranno lo spazio idoneo per l’installazione delle colonnine. Enel X si occuperà della fornitura dell’infrastruttura, dell’installazione, dell’attività di connessione alla rete elettrica e della manutenzione.

Le nuove infrastrutture pole station saranno di ultima generazione di tipo quick da 25 kW – una presa da 22 kW ed una da 3,3 kW per ogni colonnina – e consentiranno ai veicoli elettrici di effettuare la ricarica in modo “intelligente” e “interoperabile”, aspetto molto importante perché il possessore del mezzo elettrico potrà fare il “pieno di elettricità” indipendentemente dalla società di vendita con cui avrà stipulato il contratto. Enel X, inoltre, ha lanciato Enel X Recharge,l’innovativo servizio che permette di ricaricare il veicolo utilizzando l’App Enel X Recharge o la card associata. Ogni cantina avrà la possibilità di far apparire il proprio logo nell’App di ricarica in modo da avere l’adeguata visibilità ed essere facilmente rintracciabile.

Montefalco, peraltro, appena fuori le mura, vi è già una colonnina pubblica con due prese di ricarica a disposizione di tutti i possessori di veicoli elettrici. L’installazione delle infrastrutture di ricarica rientra nel Piano Nazionale per la mobilità elettrica che vede Enel X impegnata nell’installazione di 14mila colonnine entro il 2022, per un totale di 28mila punti di ricarica. Il piano – che prevede una copertura capillare in tutte le regioni italiane attraverso la creazione di stazioni di ricarica a 22kW (quick), a 50kW (fast) fino a 350kW (ultrafast) – è dinamico, flessibile, aperto a tutti coloro (enti pubblici e/o privati) che intendono collaborare per la crescita della mobilità elettrica in Italia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*