Los Angeles: si barrica in market e uccide donna: arrestato

Los Angeles: si barrica in market e uccide donna: arrestato 22/07/2018 L’uomo aveva preso in ostaggio alcune persone all’interno del locale dopo un inseguimento da parte della polizia e l’esplosione di alcuni colpi. Assediato dalle forze dell’ordine si è arreso dopo alcune ore

Si è conclusa con un morto e l’arresto del presunto responsabile una presa di ostaggi in un supermercato di Los Angeles: l’uomo – ha reso noto la polizia della città – aveva raggiunto il centro commerciale a bordo dell’auto della nonna, contro cui aveva aperto il fuoco nella sua abitazione, sparandole vari colpi. La donna versa in condizioni critiche. Il sospetto aveva anche ferito nella stessa casa la sua fidanzata e successivamente l’aveva trascinata con sé in auto nella fuga fino al ‘Trader’s Joe’. Lì è iniziato uno scontro a fuoco con la polizia, che era sulle sue tracce. A questo punto l’uomo si è barricato nel supermercato con 40-50 ostaggi ed è rimasto all’interno per circa tre ore esplodendo vari colpi di arma da fuoco. Molte persone sono riuscite a fuggire. Una donna è rimasta uccisa.

Prime ricostruzioni
Tutto sarebbe iniziato con i colpi esplosi dall’uomo, un giovane afroamericano, contro due donne, probabilmente la nonna e la fidanzata. L’episodio sarebbe nato dunque da una lite di famiglia ed agli investigatori è apparso subito chiaro che non si trovavano di fronte ad un fatto di terrorismo. Poi la fuga su un’auto e l’inseguimento con la polizia. Una corsa terminata nella zona di Silver Lake davanti a uno dei punti vendita di Traders Joe’s, una delle catene di supermarket più popolari in America. L’auto dell’uomo si è fermata contro un palo. E’ seguito uno scambio di colpi di arma da fuoco con gli agenti e il fuggi fuggi generale della gente terrorizzata dal market come sempre affollato di sabato pomeriggio. Alcuni testimoni raccontano di scene di panico tra le persone che stavano facendo la spesa, molte delle quali sono scappate correndo mentre altre si sono gettate in terra per ripararsi dagli spari. L’uomo è quindi entrato nel market che è stato circondato dalle forze dell’ordine e ha tenuto in ostaggio circa 40-50 persone prima di arrendersi.

La resa
La situazione ha tenuto l’intero Paese in ansia per ore, ed anche il presidente Donald Trump – nella sua residenza di Bedminster, in New Jersey, per il fine settimana – ha detto di seguire da vicino gli sviluppi della vicenda.
Dopo ore di trattative l’uomo armato, rimasto ferito ad un braccio durante la sparatoria con gli agenti della polizia di Los Angeles, si è arreso e si è ammanettato da solo prima di essere arrestato. Tutti gli ostaggi sono usciti sani e salvi tranne una ragazza uccisa da uno dei colpi esplosi. (Fonte: Sky)

Diretta Euronews

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*