Le prime pagine dei giornali del 31 maggio 2019 rassegna stampa video

 
Chiama o scrivi in redazione



Le prime pagine dei giornali del 31 maggio 2019 rassegna stampa video





ULTIM’ORA
Fca: ad Nissan Siakawa, pronti ad incontrare Elkann

© Protetto da Copyright DMCA

L’ amministratore delegato di Nissan, Hiroto Saikawa, sarebbe interessato a incontrare il presidente di Fca, John Elkann, per parlare della sua offerta di fusione con Renault, partner dell’ azienda giapponese. Lo riporta l’ agenzia Efe che a sua volta cita l’ agenzia di stampa Kyodo e altri media giapponesi. Siakawa si e’ detto disponibile a un incontro, ha rivelato di essere in contatto con Elkann ma anche che non sono ancora stati definiti tempi e luoghi. Il capo della Nissan Motor ha aggiunto che discutera’ l’ offerta fatta da FCA a Renault che pone una nuova ristrutturazione nel settore automobilistico globale.

Secondo il quotidiano giapponese Nikkei, l’ incontro e’ in preparazione su iniziativa del presidente della FCA, che aspira a spiegare ai loro omologhi di Nissan e Mitsubishi, partner di Renault nell’ ambito della triplice alleanza, l’ offerta di fusione del gruppo italo-americano. Nel corso di un incontro tenuto meercoledi’ scorso a Tokyo, i dirigenti di Renault, Nissan e Mitsubishi hanno analizzato il possibile impatto sulla loro alleanza dell’ eventuale fusione del produttore francese con FCA. Anche se non sono stati forniti molti dettagli sul contenuto delle discussioni, Saikawa ha detto di essere “aperto al dialogo” su opzioni che “rafforzerebbero l’ alleanza”.

In caso di successo, la fusione si tradurrebbe nel terzo piu’ grande gruppo di case automobilistiche globali se si tiene conto della produzione congiunta di FCA e Renault, mentre se si include il contributo di Mitsubishi e Nissan, sarebbe la piu’ grande alleanza globale, con 15,5 milioni di veicoli all’ anno. Secondo la proposta di Fiat Chrysler alla Renault, il nuovo colosso sarebbe detenuto al 50 % dagli azionisti di FCA e Renault.

Cio’ potrebbe indebolire la posizione di Nissan nell’ ambito della triplice alleanza, nonostante il fatto che attualmente contribuisca con piu’ della meta’ del volume totale delle vendite, oltre a complicare le partecipazioni incrociate di capitale. Il presidente di Renault, Jean-Dominique Senard, ha voluto ridurre la prevedibile reticenza del suo socio giapponese, assicurando che l’ eventuale fusione “potrebbe rafforzare l’ alleanza” e avrebbe anche concesso alla Nissan il diritto di voto nell’ azienda francese, in diverse interviste concesse ai media giapponesi.

Renault, il cui principale azionista e’ lo Stato francese con il 15 % delle sue azioni, controlla attualmente il 43 % di Nissan, mentre il gruppo giapponese detiene il 15 % delle azioni del produttore francese, senza diritto di voto, e controlla il 34 % di Mitsubishi Motors.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*