Laffranco (FI): Sì a decreto solo per popolazioni e per rispetto Mattarella

L’Aula della Camera ha approvato in via definitiva, con 441 voti favorevoli e nessun voto contrario, 5 astenuti, il decreto terremoto

 
Chiama o scrivi in redazione


Laffranco (FI): Sì a decreto solo per popolazioni e per rispetto Mattarella ROMA – L’Aula della Camera ha approvato in via definitiva, con 441 voti favorevoli e nessun voto contrario, 5 astenuti, il decreto terremoto che contiene misure urgenti per le zone e popolazioni del Centro Italia colpite dal sisma. Il decreto è legge. “Anche Forza Italia ha votato a favore del decreto sul terremoto che sarebbe scaduto domani. Lo abbiamo fatto solo per senso di responsabilità verso le popolazioni terremotate e per rispetto dell’appello del Capo dello Stato giacche il provvedimento, colpevolmente lasciato languire in Senato dal Governo Renzi, avrebbe invece necessitato di profonde modificazioni sia in termini di misure finanziarie che normative.” Lo ha detto in aula il deputato umbro di FI, PietroLaffranco, ritirando gli emendamenti del suo gruppo al fine di consentire una celere approvazione del decreto in scadenza.

“Sono altresì soddisfatto – ha aggiunto il parlamentare umbro – dell’approvazione di due ordini del giorno, l’uno, a mia firma, fortemente voluto dalle associazioni di categoria ed attinente alla contribuzione in conto capitale alle imprese turistiche, anche stagionali, che abbiano subito riduzioni di attività nelle zone interessate ed in quelle limitrofe e l’altro, sottoscritto assieme al collega Palmieri, tendente ad eliminare una serie di misure burocratiche, già previste dal decreto sulla trasparenza del 2013, che avrebbero appesantito la già complessa attività dei Comuni.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*