La Spoleto Norcia in Mountain Bike un’esperienza senza eguali, da ripetere

 
Chiama o scrivi in redazione


La Spoleto Norcia in Mountain Bike un’esperienza senza eguali, da ripetere

Ha preso il via ufficialmente ieri la 6^  de La Spoleto Norcia in MTB al taglio del nastro era presente il sindaco Umberto De Agostinis, l’Assessore allo Sviluppo Economico e turismo Ada Urbani, Massimiliano Montesi consigliere con delega allo sport ed altri esponenti della giunta di Spoleto insieme al Presidente  de La Spoleto Norcia in MTB,  Luca Ministrini, e i due ciclisti partiti da Zurigo lo scorso 26 agosto e arrivati in Piazza Garibaldi dopo 900 km.

© Protetto da Copyright DMCA

Oggi, con il il primo evento della Woman Experience, un convegno tenutosi a Palazzo Mauri di Spoleto, moderato dalla giornalista Donatella Miliani de La Nazione, la SpoletoNorciainMTB è entrata nel vivo.

Dall’ampio confronto tra 9 donne, 9 professioniste, imprenditrici che hanno raccontato la loro vita e le loro esperienze nel mondo dello sport, della tv, della salute, della disabilità e nella malattia sono emersi una serie di messaggi di vita importante quali quelli di “essere resilienti, di fare rete tra donne con esperienze differenti, affrontare con spiritico critico e combattivo e con l’ausilio dello sport e di una sana alimentazione, la vita affinché questa sia la più  eccellente si in termini di qualità che di relazioni”

All’incontro moderato dalla giornalista de La Nazione, Donatella Miliani, dal titolo: “Le donne nello sport, nell’imprenditoria, nella politica, nell’associazionismo e nella salute raccontano le loro women experience”,  diverse figure femminili hanno raccontato le loro esperienze di vita e di lavoro. Sono intervenute Ada Urbani, Assessore allo turismo del Comune di Spoleto, Anna Donati portavoce di Alleanza Mobilità Dolce (AMODO) Alleanza per la Mobilità Dolce, Daniela Isetti, vice presidente Vicario Federazione Ciclistica Italiana, Elena Martinello, sport blogger, social media manager, fotografa e co-fondatrice del progetto Ride Like a Girl, Jenny Narcisi Atleta Nazionale di ciclismo paraolimpico, Maria Assunta Ciacci, biologo nutrizionista esperta in nutrizione antinfiammatoria e referente scientifico nazionale dieta Zona, Maria Luisa Lucchesi, giornalista e Pink Ambassador del progetto  Running Is Pink, Michela Sciurpa imprenditrice umbra, Presidente del network U.M.B.R.E.

Dal convegno in cui si affrontato il tema della donna nello sport, nella vita politica, nell’imprenditoria, nel mondo dei social, nella salute e nell’alimentazione è emersa l’importanza di costruire relazioni, fare rete, essere resilienti e combattere assieme per uscire dal silenzio, sia quello vissuto dalle donne colpite da tumori al seno sia da coloro che hanno disabilità e che faticano ad emergere, perchè il gruppo e una leadership al femminile permette di avere visioni più ampie, più giustizie sociali, più uguaglianza.

Le donne nello sport e in particolare nel ciclismo sono donne più connesse con se stesse, più pronte all’introspezione, più pronte alla fatica e al sudore, più soddisfatte e in grado di provare emozioni forti.

Forte la richiesta di Anna Donati, portavoce dell’associazione Amodo, Alleanza Mobilità Dolce, la quale ha ribadito l’importanza di pretendere nel nuovo Codice della Strada un rispetto vero per la figura del ciclista su strada, l’importanza di portare avanti,  con il governo che verrà, la lotta per avere un articolo nel CDS dedicato al rispetto del ciclista che deve essere visto e rispettato come un qualsiasi mezzo di trasporto.

Un saluto è arrivato alle relatrici anche da Ludovica Casselati, autrice del libro “La bici della Felicità” in arrivo a Spoleto per la cicloturistica di domani 1 settembre, la quale ha ribadito “ripensiamo ai mezzi che usiamo per i nostri spostamenti quotidiani perché la bicicletta cambia il punto di vista, lo eleva, ci fa vedere le cose da una prospettiva diversa e soprattutto non inquina”.

Gli eventi della Woman Experience proseguono nel pomeriggio a Scheggino con la blogger Elena Martinello.

1 Commento

  1. complimenti per quello che siete riusciti a mettere in piedi ,io faccio parte di un gruppo di mtb CALCROCI STILY camponogara (ve) giuro e mi impegno già da adesso per la prossima edizione a essere presente, mi chiamo FERRARESSO GUGLIELMO
    BRAVI BRAVI

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*