La rassegna stampa nazionale e umbra del 21 gennaio 2019


La rassegna stampa nazionale e umbra del 21 gennaio 2019



ULTIM’ORA

Almeno 12 persone sono morte e altre 28 sono rimaste ferite in un attacco dei talebani (Afghanistan) ad una base di recente costruzione della Direzione nazionale della sicurezza (Nds), il principale servizio di intelligence afghano, nella provincia centrale di Maidan Wardak. Abbiamo ricevuto nell’ ospedale provinciale 12 morti e 28 feriti, ha riferito il capo del Dipartimento provinciale di salute pubblica. Tra le vittime non ci sono civili. L’ attacco e’ stato rivendicato da un portavoce dei talebani. Secondo quanto riferito da un consigliere provinciale, Sardar Bakhtiar, l’ attacco e’ iniziato alle 7.30 (le 4.00 in Italia) con l’ esplosione di un’ autobomba guidata da un kamikaze. C’ e’ stato poi uno scontro a fuoco durato una ntina di minuti e diversi aggressori hanno cercato di penetrare nella base. (Agenzia giornalistica Italia)


Il segretario di Stato Usa, Mike Pompeo, e la ministra degli Esteri sudcoreana, Kang Kyung-wha, hanno avuto un colloquio telefonico per discutere della cooperazione tra Stati Uniti e Corea del Sud, in vista del prossimo summit tra Donald Trump e il leader nordcoreano, Kim Jong-un, che potrebbe tenersi intorno alla fine di febbraio, secondo quanto anticipato dal presidente americano. Lo ha annunciato il ministero degli Esteri sudcoreano, dopo la visita a Washington del capo dei negoziatori nordcoreani sulla questione nucleare, Kim Yong-chol, che ha incontrato sia Pompeo sia lo stesso Trump. I capi delle diplomazie statunitense e sudcoreana hanno definito “riuscito” l’ incontro a Washington tra il segretario di Stato Usa e il braccio destro del dittatore nordcoreano e si sono detti d’ accordo sulla necessita’ di una maggiore cooperazione in vista del secondo summit tra Trump e Kim, da cui si attendono dettagli sull’ attuazione degli accordi presi nel corso del primo vertice, il 12 giugno scorso a Singapore. Nel colloquio telefonico, scrive l’ agenzia di stampa sudcoreana Yonhap, Pompeo e Kang hanno discusso anche della questione della condivisione dei costi dei circa 28 mila soldati Usa presenti in Corea del Sud.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*