La borsa del 28 dicembre 2016

Chiusura contrastata per le Borse europee

 
Chiama o scrivi in redazione


Chiusura in territorio negativo per Wall Street. Il Dow Jones perde lo 0,55% a 19.834,92 punti, il Nasdaq cede lo 0,89% a 5.438,55 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno lo 0,83% a 2.249,96 punti. Chiusura in calo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha terminato le contrattazioni in ribasso dello 0,78% a 19.239 punti appesantito dal comparto bancario.

Chiusura contrastata per le Borse europee. L’indice Ftse 100 di Londra tocca un record storico a 7.104,5 punti, in rialzo dello 0,51%. Calma piatta a Parigi (Cac 40 -0,01% a 4.848 punti) e Francoforte (Dax -0,02% a 11.475 punti). La Borsa di Tokyo chiude piatta, con l’indice Nikkei a 19.401,72 punti nonostante il crollo di Toshiba. Borse asiatiche poco mosse a meta’ dell’ultima settimana dell’anno, Shanghai dello 0,44%.

L’Australia chiude a -0,24% pari a 5.718,50 punti. L’India chiude in rosso con 0,02% a 26.210,68 punti. L’euro e’ scambiato a 1,0407 dollari dopo la chiusura di Wall Street. Al termine delle contrattazioni di Wall Street il dollaro e’ scambiato a 117,21 yen, 1,0288 franchi svizzeri e 0,8185 sterline.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*