Insulto omofobo a un perugino appena diciottenne sul suo profilo Instagram

Insulto omofobo a un perugino appena diciottenne sul suo profilo Instagram

Insulto omofobo a un perugino appena diciottenne sul suo profilo Instagram. A rendere noto l’episodio è il circolo Lgbti Omphalos del capoluogo umbro. “Non passa giorno senza una notizia di un insulto, una violenza, una discriminazione verso le persone Lgbti nel nostro Paese – dice  Stefano Bucaioni, presidente di Omphalos, – e sappiamo che le denunce che ci arrivano sono solo una piccola percentuale di chi trova la forza e il coraggio di farlo.  “Ci ho pensato un po’ su prima di fare questo post – scrive il ragazzo sul suo profilo  – credevo non facesse più male, credevo di averla superata dopo anni di discriminazione, odio gratuito e di sofferenza. Credevo di essere un ragazzo che aveva trasformato quei ricordi in cicatrici e che capisce che là fuori ci sono persone crudeli, bisogna solo resistere. Invece non è così. Ho fatto finta di nulla troppe volte ed ho pianto troppe volte senza avere nessuna colpa. Pubblico questo screenshot (uno dei tanti), senza vergogna, non importa se così mi rendo vulnerabile o ridicolo, perché ripeto che non è una questione di forza, di lotta o resistenza. Fa male e basta. È una violenza e non è giusto”.
“Il messaggio di denuncia lanciato da questo ragazzo dimostra un coraggio esemplare – continua il presidente di Omphalos – ma vorremmo non aver bisogno di coraggio, vorremmo non avere bisogno di esempi a cui dar voce per proteggere ragazzi e ragazze da bullismo e violenza”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*