In Provincia presentazione la neo Consigliera di Parità Giuliana Astarita e della supplente Cristina Gatti



In Provincia presentazione la neo Consigliera di Parità Giuliana Astarita e della supplente Cristina Gatti

A Perugia, nella Sala Pagliacci del Palazzo della Provincia si è svolta la conferenza stampa di presentazione della neo Consigliera di Parità Giuliana Astarita e della supplente Cristina Gatti, figure istituzionali di nomina ministeriale poste a tutela della pari rappresentanza di genere nel mondo del lavoro, delle pari opportunità tra uomo e donna, prevenendo e rimuovendo ogni forma di discriminazione. Davanti a un folto numero di giornalisti, il presidente della Provincia di Perugia Luciano Bacchetta e la Consigliera provinciale alle pari opportunità Erika Borghesi, nel fare gli onori di casa, hanno rivolto un sentito ringraziamento alla Consigliera di Parità uscente Gemma Paola Bracco per il lavoro svolto con grande dedizione e competenza e parole di benvenuto alle neo nominate con la certezza che proseguirà il proficuo lavoro di collaborazione che negli anni ha portato alla realizzazione di significativi progetti nel territorio. In particolare sono state sottolineate alcune realizzazioni nella città di Perugia rappresentata, per l’occasione dall’assessora alle politiche sociali Edi Cicchi.

Ringraziamenti a Gemma Paola Bracco sono stati rivolti anche dall’avvocata e insegnante Astarita: “Ho accolto con entusiasmo ed emozione questo incarico, consapevole del grande lavoro svolto dalla collega e amica Gemma Bracco. Sento quindi tutta la responsabilità del compito che mi attende in un ambito, quello della parità, che è vastissimo e di grande attualità specie sul tema del lavoro. Basti pensare che in Umbria le donne disinteressate a cercare lavoro sono il triplo degli uomini”. Astarita ha quindi tracciato un embrione di quello che sarà il proprio impegno. “E’ mia intenzione prendere contatti con il mondo dell’associazionismo per creare tavoli permanenti e promuovere incontri nei territori della Provincia che sono tanti e molto diversi gli uni dagli altri per individuare e valorizzare i talenti femminili. Andremo a bussare a tutte le associazioni di categoria perché investano sulle donne. Particolare attenzione sarà posta al mondo della scuola da cui passa la prevenzione rispetto alla cultura della parità di genere”. Sarà proprio il mondo della scuola uno dei cardini del percorso già individuato insieme a Cristina Gatti, insegnante di materie scientifiche, che ha evidenziato come dagli ultimi dati Istat risultano riemersi pregiudizi e stereotipi rispetto a ruoli e compiti nella società di donne e uomini. “Dati – ha detto la Gatti – che ci impongono di lavorare soprattutto sulle nuove generazioni”.

 

GIULIANA ASTARITA

avvocata ed insegnante, coniugata e madre di Carolina, è stata nominata Consigliera Provinciale di Parità effettiva della Provincia di Perugia con decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 13 dicembre 2019.

Laureatasi in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Perugia, ha conseguito presso il medesimo Ateneo il titolo di specializzazione per le professioni legali nel 2003 e l’abilitazione all’esercizio della professione forense nel 2005.

Ha proseguito i suoi studi presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” per approfondire i temi del diritto dell’informatica e delle teorie e tecniche della normazione, per poi orientare la propria attività professionale al diritto di famiglia ed alla tutela delle donne vittima di violenza di genere, dei minori e dei soggetti deboli.

Nel 2010 costituisce e presiede la Camera Minorile di Perugia, associazione forense aderente all’Unione Nazionale Camere Minorili, che si propone di promuovere i diritti del minore e assicurare la centralità del minore, non solo nei procedimenti giudiziari che lo riguardano direttamente, ma anche in tutte le situazioni in cui egli è coinvolto.

Già componente del Direttivo dell’Unione Nazionale Camere Minorili per il triennio (2016/2019), è attualmente componente eletta presso il Comitato Pari Opportunità istituito presso l’Ordine degli Avvocati di Perugia per il quadriennio 2019/2022.

Parallelamente ha maturato negli anni la formazione ed i titoli necessari per la docenza del diritto e l’economia presso le Scuole Secondarie di Secondo Grado, specializzandosi altresì nel sostegno didattico per gli alunni portatori di disabilità ed è oggi docente presso l’Istituto Tecnico Agrario di Sant’Anatolia di Narco.

 

CRISTINA GATTI

docente di ruolo presso l’I.I.S. “Giordano Bruno” di Perugia, coniugata con due figli, è stata nominata Consigliera Provinciale di Parità supplente della Provincia di Perugia con decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 13 dicembre 2019.

Laureatasi in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Perugia nel 1982, ha conseguito l’abilitazione alla professione di Biologa presso il medesimo Ateneo, nel 1983.

Ha proseguito gli studi presso l’Università degli Studi di Firenze, con il corso di Dottorato di Ricerca in Biochimica e ha ottenuto il titolo di Dottore di Ricerca nel 1988, svolgendo attività di ricerca e pubblicando articoli in riviste internazionali.

Parallelamente ha svolto concorsi per insegnare nella Scuola pubblica e nel 1985 è risultata vincitrice di concorso per le Discipline dell’area scientifica e sanitaria.

Dal 1987 ha scelto di dedicarsi all’insegnamento e si è occupata di numerosi Progetti, che ha in parte coordinato, nell’ambito delle Pari Opportunità, dell’affettività, della sessualità, della differenza di genere e del contrasto alla violenza di genere.

Questo interesse e la formazione culturale acquisita sui problemi delle Pari Opportunità, le hanno permesso di collaborare, in qualità di Esperta, con Enti Pubblici e Associazioni culturali; uno tra questi è stato il Progetto “Genere e diritto di Cittadinanza a scuola”, realizzato tra il 2004 e il 2006.

Dal 2005 al 2008 ha seguito un Corso di Formazione triennale proposto dalla UE, dal Ministero del Lavoro e organizzato dalla Regione dell’Umbria, “Una scuola per l’Uguaglianza di genere”, a conclusione del quale ha acquisito la qualifica professionale di “Docente esperta di Pedagogia e Didattica per le Pari Opportunità”.

È componente, dal 2014, della Commissione Pari Opportunità del proprio Istituto e tiene contatti con l’Università per favorire l’Orientamento verso le discipline STEM, segue l’elaborazione di progetti che superino le discriminazioni e gli stereotipi di genere anche in ambito linguistico e contribuisce all’organizzazione, in collaborazione di studenti e studentesse, di momenti di confronto e approfondimento sulle tematiche in oggetto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*