In Cile i cani poliziotto imparano il mestiere da cuccioli



In Cile i cani poliziotto imparano il mestiere da cuccioli Santiago (askanews) – Cani poliziotto non si nasce, si diventa, ma il prima possibile. In Cile la scuola per i futuri tutori dell’ordine a 4 zampe dei Carabineros comincia fin dalla nascita. Da cuccioli iniziano a essere istruiti, fra giochi ed esercizi, perché in futuro possano essere impiegati nella lotta contro il crimine, nella ricerca di droga ed esplosivi, per i controlli alla frontiera e la ricerca di persone dopo una catastrofe.

“Possiamo capire fin da piccolo se un cane ha le qualità per fare questo lavoro oppure no. Decidere se è più portato per una cosa o per l’altra e selezionarlo. Invece se si compra un cane di un anno, un anno e mezzo, non sappiamo in che condizioni sia. Noi qui invece li stimoliamo fin da cuccioli”, spiega uno degli istruttori, Eduardo Parra.

Cura e attenzione sono le parole d’ordine di questa scuola, dove l’addestramento per i piccoli non è certo militare, ma anzi punta allo sviluppo delle loro capacità anche attraverso la musica e le carezze. Come quelle che vengono fatte alla pancia della mamma quando è incinta, per far sentire al sicuro i cuccioli e alleviare lo choc della nascita. Tutte attenzioni ricambiate dal gran servizio che questi animali renderanno alla comunità in futuro.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*