Frecciarossa in Umbria, da febbraio 2018 due corse al giorno, il video

Il treno ad Alta Velocità di Trenitalia viaggerà tra Perugia, Firenze, Bologna e Milano fino a Torino

 
Chiama o scrivi in redazione


Frecciarossa in Umbria, da febbraio 2018 due corse al giorno, il video

PERUGIA – Il Frecciarossa arriva in Umbria, il cuore verde d’Italia, diventa anche perugino e si connette alla “metropolitana d’Italia”. Dai primi giorni di febbraio, infatti, due corse al giorno, 7 giorni su 7, del treno ad Alta Velocità di Trenitalia viaggeranno tra Perugia, Firenze, Bologna e Milano fino a Torino. La mattina il Frecciarossa partirà da Perugia alle 5.13 raggiungendo il capoluogo lombardo alle 8.30. Il rientro da Milano è previsto alle 18.45 con arrivo a Perugia alle 22.18. Sarà in fase sperimentale per tutto il 2018.

© Protetto da Copyright DMCA

Grazie a questo nuovo servizio verrà quindi ulteriormente esteso il network Frecciarossa in modo da migliorare la mobilità del territorio umbro, cogliere nuove opportunità di mercato – compresa la domanda leisure — coprire bacini di traffico oggi non pienamente presidiati.

Orazio Iacono, amministratore delegato di Trenitalia, nel presentare oggi a Perugia il nuovo collegamento, ha dichiarato “La nostra azienda è al servizio del paese, sta lavorando per migliorare la qualità degli spostamenti dei cittadini e, insieme, la loro qualità di vita. Ampliare i benefici dell’Alta Velocità a nuovi territori è uno dei nostri obiettivi, che perseguiamo convinti di poter attrarre una significativa domanda e, contemporaneamente, rendere un servizio utile e apprezzato. Per quanto riguarda i passeggeri – ha concluso – noi ci aspettiamo una media tra i 30-50 passeggeri al giorno, non di più.

I nuovi Frecciarossa da e per Milano si aggiungono all’offerta attuale costituita da quattro corse intermodali treno+bus Freccialink con cambio a Firenze, due corse dirette Intercity e numerose soluzioni di viaggio Regionali + Frecce con cambio a Firenze.

Restituire la fermata del Frecciabianca a Spoleto: «Trenitalia sta lavorando su questo con RFI perché potrebbe essere l’altro ulteriore tassello che noi aggiungiamo alle esigenze di potenziamento dei servizi all’interno della nostra regione»Lo ha dichiarato la Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*