Festival del giornalismo a Perugia, dall’11 al 15 aprile 2018

I numeri: gli eventi previsti sono 700 tra dialoghi, confronti, workshop, spettacoli musica e documentari

 
Chiama o scrivi in redazione


Festival del giornalismo a Perugia, dall’11 al 15 aprile 2018

PERUGIA – L’annunciazione della XII edizione dell’International Journalism Festival. Dall’11 al 15 aprile in tutta la città di Perugia, uno degli eventi più attesi dell’anno. Stipata, per l’occasione la sala Raffaello dell’hotel Brufani palace. All’ingresso una vera e propria plancia di comando con tre operatori alle prese con miriadi di pulsanti, mixer ed eccetera.

© Protetto da Copyright DMCA

Dal tavolo in fondo alla sala da sinistra Arianna Ciccone, Christopher Potter detto Chris, la presidente della Regione Catiuscia Marini e l’assessore comunale di Perugia allo sviluppo economico, Michele Fioroni.

Alla cabina di regia Arianna Ciccone che, tra il racconto di una novità e l’altra del programma, dà segnali ai tecnici in fondo per mandare in onda le telefonate via Skype, i filmati previsti e tutti gli effetti speciali possibili.

I numeri: gli eventi previsti sono 700 tra dialoghi, confronti, workshop, spettacoli musica e documentari:  600 gli speaker, 200 i volontari, il pubblico internazionale, 44 location. Quest’anno partecipano anche due scuole di Perugia: la Pieralli e il Galilei.(https://www.festivaldelgiornalismo.com/programme/2018)

Si parla molto in inglese, capisci o non capisci, d’altronde è una delle lingue che è indispensabile conoscere. “Galeotto fu l’amore. E la passione per il giornalismo” da un articolo del 2013 sulla Stampa, inserto società. Parlando di Arianna e Chris. Per fortuna che Chris non era di lingua madre russa. Solo una battuta.

La loro serietà e dedizione a questo Festival, che hanno inventato e fatto crescere, è fuori discussione.

Ne parla anche la presidente Catiuscia Marini: “La qualità con cui questo Festival mette in risalto non solo la sua mission, ma tutto il territorio umbro, è incredibile. Sebbene questa regione non sia sede di grandi big, né delle aziende fondatrici dei social media internazionali, pure il festival, oltre ai tantissimi temi trattati, esercita un’attrazione da tutte le parti del mondo e soprattutto nei giovani. Per questo la Regione vi partecipa anche con propri panel e conferma il suo sostegno economico anche quest’anno”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*