Cremlino: in Crimea nuove batterie di missili video degli S-400

 
Chiama o scrivi in redazione




Cremlino: in Crimea nuove batterie di missili video degli S-400

 

Il Cremlino annuncia entro fine anno l’arrivo in Crimea di nuove batterie di missili S-400, sistemi capaci di abbattere 36 aerei nemici in un raggio di 400 km.

L’annuncio getta ulteriore benzina sul fuoco della crisi tra Russia ed Ucraina nello stretto di Kerch, in seguito al sequestro da parte russa di tre navi ucraine.

La nuova unità missilistica sarà la quarta di questo tipo in Crimea.

Intanto, Angela Merkel ribadisce il sostegno dell’Europa all’Ucraina, lasciando intendere che potrebbero esserci sanzioni ulteriori contro la Russia.

ANGELA MERKEL, Cancelliera tedesca:

In linea di principio, non imponiamo sanzioni fini a loro stesse, ma per chiarire che i Paesi debbono avere il diritto di svilupparsi da soli, anche quando sono territorialmente vicini alla Russia, sono princìpi del Diritto Pubblico Internazionale“.

E mentre il Presidente ucraino ha chiesto il supporto navale della NATO per dirimere la controversia, le schermaglie (dialettiche e non) tra Mosca e Kiev non accennano a diminuire: Putin ha bollato il combattimento in mare come “una provocazione ordita da Poroshenko per aumentare la sua scarsa popolarità in vista delle elezioni, quest’ultimo ha invece definito “un’aggressione” il raid delle forze del Cremlino contro i tre vascelli ucraini.

Unità navali della marina militare russa sono in rotta per il mar Nero, e le conseguenze dell’incidente dello Stretto di Kerch continuano a tenere alta la tensione.

Dopo aver proclamato la legge marziale nel Donbass e evocato scenari di guerra aperta, Poroshenko si è fatto filmare in uniforme tattica durante la visita a un centro di addestramento militare.

Le Forze Armate ucraine rafforzano, intanto, la presenza nelle regioni di confine con la Russia. [Euronews]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*