Coronavirus, io resto a casa, scattati i controlli in Umbria

 
Chiama o scrivi in redazione




Coronavirus, io resto a casa, scattati i controlli in Umbria

I primi controlli delle Forze di polizia, anti contagio Coronavirus, per rispettare le norme del decreto ministeriale sono già scattati in Umbria. Le polizie locali si occuperanno principalmente di controllare il rispetto delle regole nei locali, nei bar, nei ristoranti, nei negozi in genere e nei supermercati e negozi di vicinato. Mentre a polizia stradale, carabinieri, guardia di finanza, spetteranno i controlli su strada.

Questa mattina nei punti più strategici della città controlli a raffica. Alcune auto in circolazione sono state fermate, ai conducenti è stato chiesto il motivo dello spostamento con la richiesta di firmare l’autocertificazione. Si ricorda che si può uscire di casa solo per motivi di lavoro, per l’acquisto di beni di prima necessità (cibo e medicine) e per casi di estrema necessità. Se si sta male si consiglia di rivolgersi al proprio medico telefonicamente o chiamare i numeri di emergenza, senza recarsi in ospedale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*