Bologna, ritrovato morto 16enne scomparso, si indaga per omicidio

 
Chiama o scrivi in redazione




Bologna, ritrovato morto 16enne scomparso: si indaga per omicidio È stato trovato la mattina del 25 settembre il cadavere del ragazzo di 16 anni, residente a Ciano, in provincia di Modena. Dopo 8 giorni di ricerche i carabinieri hanno rinvenuto il suo corpo in un pozzo a Tiola di Castello di Serravalle, nel Bolognese. Era scomparso lo scorso lunedì 17 settembre. 

Il corpo ritrovato in un pozzo

Secondo quanto reso noto dai carabinieri, il corpo del giovane è stato rinvenuto in un pozzo, ad una profondità di tre-quattro metri, nella località Tiola di Castello di Serravalle, in provincia di Bologna. Proprio in località Tiola lo scorso 24 settembre era stato ritrovato il motorino del ragazzo coperto da foglie e su un sentiero sterrato che porta al bosco. Oggi, dunque, la prima tragica svolta nelle indagini dei Carabinieri di Modena e Bologna che da otto giorni cercano di risolvere il ‘giallo’ sulla scomparsa del giovane. Le indagini dei militari, coordinate dalla Procura per i minorenni guidata da Silvia Marzocchi, proseguiranno per ricostruire l’accaduto. L’ipotesi al vaglio degli inquirenti è quella di omicidio. Il ragazzo abitava a Ciano, una frazione del Comune di Zocca, sull’Appennino modenese.

L’esame del medico legale

Intanto sarebbe in corso la rimozione del corpo e l’ispezione del medico legale, da cui è attesa una prima conferma sulle cause della morte. Secondo i militari, le modalità del ritrovamento del corpo non lascerebbero campo a ipotesi diverse. Già dopo aver recuperato lo scooter rosso, parcheggiato nei pressi di un boschetto, i carabinieri avevano iniziato a perlustrare palmo a palmo la zona, per poi imbattersi nel pozzo in fondo al quale giaceva senza vita il corpo del ragazzo. Al momento non si hanno tracce della sacca nera che il 16enne aveva con sé la mattina del 17 settembre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*