Art Bonus Giovani, sarà restaurato il portone di Monteluce a Perugia



Art Bonus Giovani, sarà restaurato il portone di Monteluce a Perugia 

Si è tenuta questa mattina alle Officine Fratti la conferenza stampa di presentazione di un’altra iniziativa di Art Bonus Giovani, realizzata dal Comune di Perugia in collaborazione con Afas e i giovani talenti delle Officine, in particolare l’artista Elisa Pietrelli, finalizzata al restauro del portone di Monteluce. All’incontro con la stampa hanno preso parte il Sindaco Andrea Romizi, l’assessore Michele Fioroni, i vertici Afas, con il Presidente Virgilio Puletti e il direttore Raimondo Cerquiglini, la consigliera delegata Art Bonus Lorena Pittola, la dirigente alla Comunicazione Luciana Cristallini e la stessa Elisa Pietrelli.

Con 4 anni di esperienza ed una raccolta fondi che sfiora il milione di euro, il Comune di Perugia ha voluto costruire una nuova strategia culturale che favorisca il riavvicinamento al patrimonio culturale ed all’identità collettiva attraverso un sempre maggiore coinvolgimento di cittadini, aziende e investitori perugini e promuovendo una più attiva collaborazione tra le imprese e il mondo dell’arte. All’origine di ogni avventura culturale e artistica c’è la passione: quella dei creatori, degli artisti e quella essenziale di coloro che stimolano e sostengono con entusiasmo il loro percorso: i mecenati.

E’ proprio la passione, energia vitale dei giovani, che il Comune di Perugia con il progetto ArtbonusPerugia Giovani, vuole mettere in evidenza dando spazio e luce alle nuove realtà che nell’arte, nella cultura, nella comunicazione esprimono eccellenze, innovazioni, diversità e integrazione. Arte, cultura e giovani sono i tre mondi che ArtbonusPerugia incontra per costruire nuovi percorsi condivisi. Dopo le esperienze con i giovani musicisti del Conservatorio di Musica F. Morlacchi e con gli studenti dell’Accademia delle Belle arti che hanno realizzato la grafica di ArtbonusPerugia con elementi di colore e di forme fresche e accattivanti, nel 2019 partirà il primo progetto di Servizio civile in Umbria sull’Artbonus dal titolo: “#ARTBONUSPERUGIA, CHIAMATA ALLE ARTI.

Come Comunicare, promuovere e sostenere la bellezza della città di Perugia”. Si tratta di un progetto finanziato dal Dipartimento del Servizio Civile Nazionale che vedrà due giovani professioniste, un’esperta in comunicazione e l’altra in restauro, impegnarsi per un anno intero nel progetto. Grazie anche al contributo delle volontarie del Servizio Civile, si intende così proseguire l’attività di promozione culturale della città e la diffusione di un senso etico e civico per Perugia.

PROGETTO ARTBONUSPERUGIA E AFAS PER I GIOVANI DELLA CITTÀ – Sempre nell’ottica di coniugare giovani talenti e progetto ArtbonusPerugia, il Comune ha voluto incontrare i giovani di Officine Fratti. I giovani, grazie al bando nazionale “Giovani RigenerAzioni Creative”, promosso da Anci e co-finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale, hanno sperimentato un percorso di rigenerazione del centro storico della città attraverso l’imprenditorialità giovanile, le professioni culturali e creative nello spazio comunale di Officine Fratti. Il progetto ha cosi attivato una comunità fisica e virtuale che ha a disposizione OF, spazio co-progettato e co-allestito, nel quale lavorare anche tenendo conto delle esigenze del territorio. In questo luogo ArtbonusPerugia ha incontrato l’artista Elisa Pietrelli, che ha prodotto un’opera raffigurante il Portone di Monteluce.

L’opera, riprodotta in 2500 esemplari verrà esposta in tutte le Farmacie Afas del territorio: con un’offerta minima di 10 euro per ogni litografia si potranno raccogliere i fondi necessari per il restauro del portone di Monteluce (26 mila euro). L’Afas si è resa disponibile a supportare l’operazione in virtù del legame speciale con lo storico portone, porta d’ingresso dell’ospedale di Monteluce e delle finalità sociali che contraddistinguono il suo agire. L’artista nel suo processo creativo unisce il territorio e in particolare Perugia, la sua storia, i suoi monumenti a ritagli e frammenti artistici e di giornali per produrre da singole agglomerazioni un prodotto finale di grande qualità e originalità.

Ogni frammento è scelto accuratamente per la propria bellezza estetica, potenza e assurdità e il collage si fonda sull’abilità di mettere insieme “pezzi” apparentemente non collegabili. Elisa Pietrelli “ha imparato ad utilizzare le differenze a suo vantaggio per comporre nuove vite.” ArtbonusPerugia e Afas hanno voluto cosi offrire un’opportunità alla giovane artista, già imprenditrice grazie ad Officine Fratti, perchè ha saputo trasformare la qualità del suo agire artistico e imprenditoriale in capacità di fare cultura a favore della comunità e del territorio, attraverso un approccio etico e valoriale.

CONCLUSIONE DELLA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE 2018 – Durante la conferenza stampa è stata illustrata la campagna di comunicazione natalizia 2018 che conclude l’anno e che prevede: 1- la promozione del nuovo video con testimonial l’attore Michele Placido sui cinema Zenith, Melies e Sant’Angelo, 2- la campagna d’affissione con i ringraziamenti della città ai suoi mecenati e la “chiamata alle arti” per cittadini e aziende che possono godere di bonus fiscali del 65% , 3- la nuova brochure dedicata interamente ai mecenati con immagini a ricordo dei momenti di restituzione dei beni restaurati grazie alle donazioni, 4- l’invito del Sindaco a votare per il Palazzo dei Priori nel concorso nazionale Artbonus in scadenza il prossimo 6 gennaio 2019 (www.concorsoartbonus.it basta solo un clic). La campagna promozionale si realizzerà anche nei portali news, nei quotidiani cartacei e sui canali social dell’ente.

LA CONFERENZA STAMPA – La conferenza stampa, è stata anche occasione per fare il punto sul progetto ArtbonusPerugia e sui nuovi beni inseriti in Artbonus dalla Giunta lo scorso 12 dicembre: · secondo stralcio lavori Teatro Morlacchi (sostituzione poltrone, platea e palchi, rifacimento del palcoscenico, rifacimento del pavimento della platea e manutenzione delle facciate per un importo di 800 mila euro); · lavori di messa in sicurezza dei dipinti murali a tempera raffiguranti “I Trionfi” fine sec XVIII per un costo di 6 mila euro presso la Biblioteca Augusta, · il restauro e la valorizzazione del monumento ai caduti di San Martino in Campo per un costo di 6 mila euro. “Si conclude con questa iniziativa un anno particolarmente ricco per Art Bonus –ha detto la dirigente Cristallini, in apertura di conferenza- che ha visto l’impegno di tanti mecenati, che abbiamo voluto ringraziare con una brochure realizzata appositamente. Questa che presentiamo oggi è la terza attività nell’ambito di Art Bonus Giovani, dopo il concerto realizzato dai giovani artisti del Conservatorio musicale di Perugia e lo studio del logo da parte degli studenti dell’Accademia di belle arti P. Vannucci.”

“Art Bonus –ha aggiunto la consigliera delegata Pittola- era partito in sordina, ma oggi siamo il Comune che ha raccolto più fondi per il restauro dei propri beni. Si è innescata una grande volontà degli stessi cittadini di essere protagonisti, con un importante coinvolgimento di tutta la città.” Anche l’assessore Fioroni ha sottolineato come Art Bonus abbia fatto di Perugia una “buona pratica” a livello nazionale. “Oggi –ha aggiunto- la visione si sposa alla memoria, grazie ad Art Bonus Giovani e a Officine Fratti, il luogo che – insieme al coworking di Fontivegge – punta a valorizzare i talenti e che l’amministrazione ha fortemente voluto proprio con l’obiettivo di una città a misura di giovani, in cui essi possano realizzarsi.” Il coinvolgimento di Afas è stato, quindi, spiegato dal direttore Cerquiglini e dal Presidente Puletti.

“Da cittadini – ha detto Cerquiglini – ci siamo chiesti cosa poteva fare Afas per la città e abbiamo pensato di prenderci cura, oltre che della salute dei cittadini, anche dei monumenti della città. Non a caso, abbiamo pensato al portone di Monteluce –ha proseguito Cerquiglini- per ciò che ha sempre rappresentato per la comunità.” “Ci è sembrato doveroso –ha aggiunto Puletti- che Afas partecipasse a progetti come questo di Art bonus che segnano il passo per una ripresa della città.

Recuperare certi luoghi significa recuperarne la memoria.” A conclusione, il Sindaco Romizi ha tenuto a ringraziare tutti coloro che, in questi anni, hanno reso possibile il successo di Art bonus. “In questa iniziativa –ha aggiunto- convergono tante belle storie cittadine: quella di Art Bonus, ma anche quella di Afas, una nostra eccellenza, e di Officine Fratti con i suoi giovani creativi e, infine, quella della riqualificazione di Monteluce, non solo del Portone, ma dell’intero quartiere, dove –ricordo- hanno preso il via i lavori di riqualificazione dell’ex convento.”

Elisa Pietrelli curriculum

Elisa Pietrelli nasce a Terni il 24 Novembre del 1987. Nel 2012 consegue il Diploma Accademico di Secondo livello in “Arti Visive e Discipline dello Spettacolo”, indirizzo Grafica, presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino. La tesi di laurea “Ritagliando il mondo, cento anni di collage” revisiona la tecnica del collage dalle origini alla contemporaneità. Nel 2010 consegue il Diploma Accademico di Primo livello in “Arti Visive e Discipline dello Spettacolo”, indirizzo Pittura, presso l’Accademia di Belle Arti “P. Vannucci” di Perugia. “Se potessi trasformarmi in un oggetto, sarei sicuramente una Forbice: Affilata e Luccicante.

Una forbice sensibile che scompone, frantuma e seziona la realtà, una sorta di frullatore massmediatico. Il mio gioco preferito è una rivisitazione della Morra Cinese; Carta, Forbici e Colla. Sono una collagista ossessionata da questa maniera di creare. Nel mio processo creativo niente è lasciato al caso, dal ritaglio alle singole agglomerazioni, fino al prodotto finale. Ogni frammento è scelto accuratamente per la propria bellezza estetica, potenza e assurdità. Il collage si fonda sull’abilità di mettere insieme “pezzi” apparentemente non collegabili. Ho imparato ad utilizzare le differenze a mio vantaggio per comporre nuove vite.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*