Anziana maltrattata e chiusa “in gabbia” in una casa di riposo

Anziana maltrattata e chiusa “in gabbia” in una casa di riposo Sette persone agli arresti domiciliari e una struttura ricettiva per anziani sequestrata. E’ il bilancio dell’ operazione condotta dal Nas dei carabinieri di Latina nel Comune di Roccagorga. L’indagine – avviata nell’agosto del 2017 – ha posto fine a una prolungata serie di maltrattamenti e sequestro di persona perpetrati ai danni di un’anziana. Grazie a intercettazioni telefoniche, ambientali e audio/video, i militari hanno appurato episodi reiterati e significativi di autoritarismo e violenza perpetrati, dal titolare e dalle operatrici della Comunità Alloggio per Anziani, ai danni di un’ ospite “non autosufficiente”. La donna era praticamente ristretta nel solo spazio della propria branda.

Sul letto, con l’applicazione di sbarre metalliche, era stata realizzata una sorta di “gabbia”, da cui il nome dell’ operazione. All’anziana inoltre le venivano tirati i capelli, veniva schiaffeggiata, strattonata e pesantemente ingiuriata. I provvedimenti restrittivi hanno interessato i Comuni di Roccagorga, Maenza e Sezze (Latina) e sono stati eseguiti nei confronti del titolare della struttura, della moglie e di ulteriori 5 operatrici socio sanitarie, di cui tre di nazionalità rumena, che a vario titolo si sono resi responsabili dei reati contestati.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*