Aliblue cancella anche voli per Sardegna, aeroporto declina ogni responsabilità

Aliblue cancella anche voli per Sardegna, aeroporto declina ogni responsabilità. La compagnia aerea Aliblue ha cancellato anche i voli da Perugia verso la Sardegna (Cagliari, Trapani e Olbia) per il 5, 6 e 7 luglio. Lo scrive oggi la Nazione Umbria. Dopo la cancellazione dei voli della Cobrex verso Bucarest e Barcellona e quelli per Roma, ora arriva un’altra pesante mazzata all’aeroporto perugino.

Alcuni passeggeri che avevano prenotato hanno ricevuto una email da parte di Aliblue con scritto: «La preghiamo di accettare le nostre scuse più sincere – scrive Aliblue nella mail – per il disagio relativo alla cancellazione del volo Perugia-Cagliari. A causa di una riprogrammazione indipendente dalla nostra volontà. abbiamo deciso di posticipare l’apertura della rotta a partire dal mese di ottobre».

LEGGI ANCHE: Anche Aliblue Malta cancella voli, quello per Roma Fiumicino

Un’altra coppia diretta a Olbia, oltre alle scuse e alla cancellazione, viene comunicata la decisione «di posticipare l’apertura della rotta Perugia-Olbia alla prossima stagione».

Nel frattempo arriva la risposta di SASE spa che dice di apprendere, per canali non ufficiali, l’avvenuta cancellazione dei voli programmati per il mese di luglio dalla compagnia ALIBLUE Malta. «Se tale circostanza dovesse essere confermata SASE spa, declinando ogni responsabilità, si riserva di promuovere – anche verso terzi ed in qualunque sede – ogni azione a tutela della propria immagine nonché per ogni altro tipo di danno patito in seguito alla unilaterale iniziativa assunta dalla compagnia aerea. SASE spa, pur ribadendo la propria totale estraneità in merito all’accaduto, metterà a disposizione dei passeggeri tutta l’assistenza legale necessaria a supportare eventuali azioni risarcitorie da parte dei singoli non solo finalizzate al rimborso delle somme corrisposte per l’acquisto dei biglietti di viaggio, ma anche per ogni eventuale ulteriore danno patito in ragione dell’accaduto. A tal fine, non disponendo dei nomi e dei recapiti dei 19 passeggeri – questo il numero che ad oggi risulta a SASE  spa coinvolti nella vicenda – comunica di aver messo a disposizione il numero telefonico 075/5921400 nonché l’indirizzo mail ticketoffice@airport.umbria.it, che potranno essere contattati da tutti coloro che abbiano da lamentare l’esistenza di eventuali danni e che abbiano, quindi, intenzione di agire nelle sedi competenti per il dovuto risarcimento, potendo fruire dell’assistenza legale a cura della SASE spa».

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*