15 minuti con…Monsignor Renato Boccardo su terremoto e popolazione

Comincia il nuovo format su Umbriajournal TV, 15 minuti con

 
Chiama o scrivi in redazione


15 minuti con…Monsignor Renato Boccardo su terremoto e popolazione SPOLETO – Con Monsignor Renato Boccardo, Vescovo di Spoleto e Norcia, abbiamo inaugurato “15 minuti con”. Nuovo format di Umbriajournal TV, 15 minuti con si prefigge di intervistare figura di rilievo della comunità regionale. Con Monsignore abbiamo affrontato alcune delle tematiche più importanti legate al terremoto e ai riflessi che questa tragedia naturale ha avuto sulle popolazioni colpite.

© Protetto da Copyright DMCA

Con eventi sismici del Centro Italia del 2016 si fa riferimento ad una serie di episodi sismici iniziati ad agosto con epicentri situati tra la valle del Tronto e i Monti Sibillini.

La prima forte scossa si è avuta il 24 agosto 2016 e ha avuto una magnitudo di 6,0, con epicentro situato lungo la Valle del Tronto, tra i comuni di Accumoli (RI) e di Arquata del Tronto (AP).[9] Due potenti repliche sono avvenute il 26 ottobre 2016 con epicentri al confine umbro-marchigiano, tra i comuni della Provincia di Macerata di Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera. Il 30 ottobre 2016 è stata registrata la scossa più forte, di magnitudo momento 6,5 con epicentro tra i comuni di Norcia e Preci, in Provincia di Perugia.

Monsignor Renato Boccardo

Nasce a Sant’Ambrogio di Torino, in città metropolitana di Torino e diocesi di Susa, il 21 dicembre 1952. Formazione e ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto] Dopo la maturità classica, frequenta la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino e Pontificia Università Gregoriana come alunno dell’Almo collegio Capranica a Roma. Il 25 giugno 1977 è ordinato presbitero, nella chiesa di San Giovanni Vincenzo a Sant’Ambrogio di Torino, dal vescovo Giuseppe Garneri per la diocesi di Susa.

Consegue la licenza in teologia dogmatica e la laurea in diritto canonico. Il 1º maggio 1982 entra nel servizio della Santa Sede, prestando la propria opera nelle rappresentanze pontificie in Bolivia, Camerun e Francia. Dal 1988 al 2003 è uno dei cerimonieri pontifici.

Il 22 luglio 1992 è nominato responsabile della Sezione Giovani del Pontificio consiglio per i laici e in qualità di responsabile per la Sezione Giovani, coordina l’organizzazione e la celebrazione delle Giornate Mondiali della Gioventù di Denver nel 1993, Manila nel 1995, Parigi nel 1997, Roma nel 2000, nonché il pellegrinaggio dei giovani d’Europa a Loreto nel 1995. Il 10 febbraio 2001 è nominato capo del Protocollo con incarichi speciali presso la Sezione Affari Generali della Segreteria di Stato e come responsabile dell’organizzazione dei viaggi del Santo Padre[1].

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*