Zone degrado permanente, la mancanza della segnaletica orizzontale

Un atteggiamento da irresponsabili lasciare non terminato un lavoro proprio nella sua parte più essenziale

 
Chiama o scrivi in redazione


Zone degrado permanente, la mancanza della segnaletica orizzontale

a cura di Perugia:Social City 
PERUGIA – La mancanza di non aver portato a termine, nel modo più corretto possibile, la segnaletica orizzontale, come si è verificato di fatto nella parte di via della Pallotta, tratto dove è stato ripristinato il fondo stradale, che garantisca una sicurezza relativa ai pedoni, deve essere considerata come una deficienza organizzativa che può causare seri problemi irreparabili, per i quali attribuire precise responsabilità.

Sinceramente non è comprensibile la logica con cui vengono attribuite le priorità che i responsabili mettono in atto per quanto riguarda la sicurezza delle persone. In effetti come si potrebbe? Con quale scusante possono giustificare ciò che è avvenuto in questa via quando hanno messo mano a ripristinare la segnaletica orizzontale, lasciandola incompiuta nella sua parte più essenziale: le strisce pedonali per l’attraversamento della carreggiata.

Un atteggiamento da irresponsabili lasciare non terminato un lavoro proprio nella sua parte più essenziale. Giustificarla con l’organizzazione del lavoro? Ancora più incomprensibile e condannabile!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*