Volley, la Coppa Italia va a Civitanova, Sir cede ma solo al quinto set

 
Chiama o scrivi in redazione




Volley, la Coppa Italia va a Civitanova, Sir cede ma solo al quinto set

Non riesce il tris in Coppa Italia alla Sir Safety Conad Perugia che, dopo due ore abbondanti di gioco stellare (un vero e proprio spot per la pallavolo), cade al tie break contro la Cucine Lube Civitanova che si porta a casa il trofeo.

Gara palpitante con Perugia prima avanti di un set, poi costretta a rincorrere con Civitanova si porta sul 2-1. Nel quarto set il carattere dei bianconeri esce nei lunghissmi vantaggi con De Cecco e compagni che annullano dieci match point agli avversari e portano la finale al tie break con il punteggio di 34-36. Nel quinto però la Lube si conferma squadra di rango e, trascinata dall’Mvp della manifestazione Juantorena, chiude 15-10.

A conti fatti decidono pochi dettagli. Perugia manca forse un po’ al servizio ed in qualche contrattacco favorevole, ma i ragazzi di Heynen sono sempre stati nel match, spinti dai mille della curva bianconera, con determinazione e con la testa giusta. Non è bastato, questo è lo sport, è giusto accettare il verdetto del campo e farne tesoro in vista del proseguo di stagione che per Perugia vuol dire Superlega e Champions.

I freddi numeri del match, in alcuni fondamentali molto simili, indicano nell’attacco quello decisivo. 58% per Civitanova contro il 49% di Perugia e soprattutto 58% contro 41% in contrattacco. Lì probabilmente è stata presa la strada della Coppa Italia.

In casa bianconera 30 punti per Leon con 4 ace, 18 per Atanasijevic con 4 muri. Heynen ha provato più volte a variare assetto e uomini durante la partita inserendo Plotnytskyi e Russo per Lanza e Podrascanin. Alla fine non è bastato e, se è chiaro che adesso prevale l’amarezza per un obiettivo sfumato per poco, resta comunque l’applauso del pubblico di fede perugina ad una squadra che ha dato davvero tutto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*