Una folla in lacrime ha dato l’ultimo saluto a Antonino, Marco e Matteo



Una folla in lacrime ha dato l’ultimo saluto a Antonino, Marco e Matteo

Una folla in lacrime ha dato l’ultimo saluto a Antonino, Marco e Matteo, i vigili del fuoco eroi morti nell’esplosione della cascina di Quargnento. Migliaia di persone strette ai famigliari e agli amici delle tre vittime, che ora chiedono giustizia.  E’ stato il giorno più triste per Alessandria, gli applausi della gente in strada che hanno rotto il silenzio al passaggio delle autoscale con a bordo i tre feretri. All’arrivo in piazza della Libertà, davanti alla Prefettura, il suono delle sirene copre i singhiozzi. L’ultimo viaggio dei tre pompieri era sulle spalle dei loro colleghi, che li hanno accompagnati fino al tappeto rosso davanti all’altare della Chiesa fine Ottocento. Ad attenderli, col premier Conte, anche il presidente della Camera, Roberto Fico, la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, Salvatore Mulas, capo dipartimento dei Vigili del Fuoco, il governatore Alberto Cirio e il presidente del Consiglio regionale, Stefano Allasia. In sedia a rotelle, Giuliano Dodero, il capo squadra dei vigili del fuoco ferito nell’esplosione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
7 × 25 =