Umbria Settegiorni in edicola l’ultima edizione del giornale di Gigi Piccolo


Umbria Settegiorni in edicola l’ultima edizione del giornale di Gigi Piccolo



di Gigi Piccolo
Negozi aperti nei giorni festivi: 
la maggioranza degli italiani è per il sì Il ministro del lavoro Luigi Di Maio ha avanzato una proposta di legge che prevede la chiusura domenicale, e nei giorni festivi, degli esercizi commerciali (il 75% del totale); le città ad alta vocazione turistica dovrebbero restare escluse dal provvedimento. La liberalizzazione degli orari degli esercizi commerciali fu voluta dal Go- verno Monti allo scopo di dare una spinta ai consumi ed incrementare il livello occupazionale della popolazione.  In un recente intervento alla stampa, il vice premier Di Maio ha dichiarato: “L’orario degli esercizi commerciali non può essere più liberalizzato, perché quella liberalizzazio- ne sta distruggendo le famiglie italiane…”. L’argomento è utile per aprire un dibattito su questa proposta che sta suscitando commenti e malcontenti e non sono mancate le polemiche da parte dei sindacati, della Chiesa e degli operatori commerciali. Umbria Settegiorni vuole comprende- re quali saranno i risvolti politici, economici e sociali di questa proposta di legge. Lo facciamo coinvolgendo i di- retti interessati, e cioè i manager della grande distribuzione, sindacati, esponenti politici. Sulle colonne del quotidianodellumbria.it abbiamo scritto “sono 50mila e 700 gli umbri che svolgono un regolare lavoro la domenica, nella risto- razione, nel commercio al dettaglio, nella grande distribuzione. Nell’ultimo numero in edicola di Umbria Settegiorni è stato evidenziato come, al- meno per coloro che lavorano nei centri commerciali, la preannunciata “chiusura” cambierà radicalmente le loro abitudini. E così oltre 6mila di- pendenti del settore del commercio attendono di sapere se e come verrà modificata la normativa a livello nazionale. A questi si aggiungono i proprietari di negozi che finora hanno tenuto aperto l’esercizio per aumentare i propri affari. (leggi sfoglia scrolla il pdf)

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*