Umbria Jazz Spring Terni, Chico Freeman Plus + Tet al Teatro Secci

Freeman ha anche suonato e registrato con molti artisti del jazz latino

 
Chiama o scrivi in redazione


Umbria Jazz Spring Terni, Chico Freeman Plus + Tet al Teatro Secci

TERNI – Chico Freeman, figlio d’arte (il padre, Von Freeman è stato un ottimo sassofonista post bop e molti altri membri della famiglia sono musicisti) è nato a Chicago, che nella geografia musicale degli Stati Uniti non è un posto qualunque. La Windy City è sempre stata una delle capitali del blues e nello stesso tempo un centro importante delle avanguardie jazz.

Il giovane Chico (siamo nella metà dei ‘70) cominciò a suonare da professionista nei locali blues e a frequentare il giro della AACM, che riuniva i talenti più avventurosi della musica afroamericana.

Con il trasferimento a New York Chico Freeman ampliò i suoi orizzonti artistici acquisendo la definitiva consa- pevolezza delle radici e della tradizione del jazz, senza mai rinunciare ad un approccio innovativo e originale. Nella Grande Mela suonò con una lista infinita di star: tra gli altri, Dizzy Gillespie, McCoy Tyner, Elvin Jones, Charles Mingus, Art Blakey, Wynton e Branford Marsalis, Bobby Hutcherson, ma anche Earth, Wind & Fire, Eurythmics, Temptations, Four Tops, Sting.

Freeman ha anche suonato e registrato con molti artisti del jazz latino come Chucho Valdes, Tito Puente, Machito, Irakere, Arturo Sandoval, Celia Cruz. Oltre ai suoi quartetti ha fondato supergruppi come The Leaders e The Roots, band, questa ultima, costituta per il centocinquantesimo anniversario di Adolphe Sax, con una inconsueta front line di quattro sassofonisti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*