Tragedie sul lavoro, uno morto uno grave, a Pistrino e Perugia

 
Chiama o scrivi in redazione



Una persona è morta sul lavoro a Pistrino, frazione di Citerna, e un’altra è gravemente ferita. Il secondo incidente, sempre sul luogo di lavoro, si sarebbe verificato, come fanno sapere fonti ospedaliere, in via Dottori a Perugia.

© Protetto da Copyright DMCA

Sul posto grande spiegamento di forze dell’ordine e servizio sanitario del 118. Da quanto comunica Mario Mariano, dell’ospedale Santa Maria della Misericordia, il deceduto sembra abbia avuto un malore e sia  caduto a terra da un’altezza di circa 6 metri. La tragedia si sarebbe verificata in via della Libertà.

«A Perugia in via Dottori  – comunica ancora l’ufficio stampa dell’ospedale Santa Maria della Misericordia – si è sfondato il tetto di un negozio, a circa 6 metri,. La persona che è caduta è un uomo nato nel 1980. Ha riportato un trauma toraco-addominale chiuso. Sul posto un’ambulanza con automedica. L’uomo è stato trasportato in codice rosso ed è ricoverato direttamente in sala rossa».

«Sul decesso di Pistrino al Salumificio Valtiberino – riferisce Misa Grassi, ufficio stampa di Confindustria- ho parlato con il titolare, Cristiano Ludovici. Ha confermato che si è trattato di un malore e non di una caduta dall’alto, né di un incidente mentre lavorava. La persona che è morta era il caposquadra di una squadra tecnica di Treviso che stava mettendo a punto un macchinario appena acquistato dal salumificio, non stava lavorando in altezza. La squadra – aggiunge la collega – era stata mandata dall’azienda, presso cui avevano acquistato il macchinario. Avevano terminato il lavoro all’interno della struttura produttiva e la squadra stava andando via. La persona, che poi è deceduta, aveva già salutato tutti. Si è lentamente accasciata a terra ed è stata soccorsa, dapprima dal personale dell’azienda, poi dai soccorritori del 118».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*