Tg Politico Parlamentare, edizione del 18 febbraio 2020 agenzia DIRE

 
Chiama o scrivi in redazione


Tg Politico Parlamentare, edizione del 18 febbraio 2020 agenzia DIRE

 

NUOVO CASO IN GIUNTA, SALVINI: NON VOGLIO IL PROCESSO

Si apre un nuovo caso in giunta per le immunita’ al Senato, dove il presidente Maurizio Gasparri chiama in causa il governo sul caso della Open Arms. “Rispetto alla nave Gregoretti qui c’è un intervento esplicito del presidente del Consiglio”, ha detto Gasparri che propone di non concedere l’autorizzazione a procedere nei confronti di Salvini accusato di sequestro di persona dal Tribunale dei ministri di Palermo. I fatti dal 14 al 20 agosto, quando 164 migranti furono trattenuti a bordo della nave spagnola Open arms, in attesa di un porto sicuro. Il voto in giunta si terra’ il 27 febbraio. Salvini ha detto di trovare bizzarro che debba rispondere lui. “Non chiedero’ di farmi processare”, ha spiegato.

I FAMILIARI DELLE VITTIME DI MAFIA INCONTRANO FICO

Un concerto a piazza Montecitorio per ricordare alla politica le vittime di mafia rimaste senza giustizia. ‘Libera’ di Don Ciotti e i familiari delle vittime di mafia hanno illustrato un manifesto con una serie di richieste di giustizia e di rispetto dei diritti stabiliti per legge: “Mentre alla Camera si vota la fiducia al Milleproroghe, noi siamo qui in piazza in silenzio ad esprimere la nostra sfiducia”, ha detto Don Ciotti. Una delegazione dei manifestanti ha incontrato il presidente della Camera Roberto Fico.

SALVARE VENEZIA, 36 ANNI DOPO UNA NUOVA LEGGE SPECIALE

Mettere in sicurezza Venezia. Forza Italia propone due azioni parallele per salvare la città a la laguna, in attesa che si completi il Mose. In conferenza stampa alla Camera Renato Brunetta, insieme all’assessore al Bilancio del Comune di Venezia, Michele Zuin, chiede di rifinanziare subito la vecchia legge speciale e intanto di avviare la discussione, di concerto con il governo, per una nuova legge speciale, 36 anni dopo la prima. Il finanziamento prevede 300 milioni di euro annui per città e regione.

BENESSERE ITALIA ENTRA IN FASE OPERATIVA

La Cabina di Regia Benessere Italia vara una piattaforma che consentira’ di collegarsi con gli stakeholder e di concretizzare le proposte emerse negli incontri preparatori. La presidente Filomena Maggino, in un colloquio con la Dire, annuncia che saranno cinque i campi di intervento su cui si concentrera’ la struttura di palazzo Chigi, dalla rigenerazione ecosostenibile dei territori, alla coesione territoriale, alla transizione energetica, alla qualita’ della vita e l’economia circolare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*