Terre-Moto: cosa fare? Intervenire con intelligenza e ad arte

Nell'ambito degli incontri e tavole rotonde in preparazione del Cortile di Francesco del prossimo 14 settembre ad Assisi

 
Chiama o scrivi in redazione


Terre-Moto: cosa fare? Intervenire con intelligenza e ad arte

ASSISI – Si è tenuta al Sacro Convento di Assisi la seconda tappa dell’itinerario “Terre-Moto: cosa fare? Intervenire con intelligenza e ad arte. Impresa, eco-impresa, cooperazione” nell’ambito degli incontri e tavole rotonde in preparazione del Cortile di Francesco del prossimo 14 settembre ad Assisi.

© Protetto da Copyright DMCA

Dopo il saluto iniziale del Custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, hanno partecipato tra gli altri: il Coordinatore del progetto “Casa Italia”, Giovanni Azzone, la Presidente ANPCI, Franca Biglio, l’imprenditore Brunello Cucinelli, il Direttore Generale ARPAI, Gian Antonio Golin, il Responsabile dell’Aula Nervi, Guido Rainaldi, e il Segretario Generale Mibact, Antonia Pasqua Recchia.

“Dopo aver trattato il connubio scienza e arte, normativa e professione, cerchiamo le convergenze – ha dichiarato il Custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti – tra impresa e welfare, tecnologia e innovazione, per consentire l’emergere di una strategia nazionale di ricostruzione e prevenzione. Puntiamo a favorire le alleanze, in particolare tra pubblico e privato, fidando nella competenza e nell’intelligenza politica del governo in materia”. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*