Scuola di amministrazione pubblica, intervista all’Amministratore, Marco Mogherini Montenero

- Trasmissione A Micfroni Aperti su Umbriajournal tv e Umbria + can 15 digitale terrestre

 
Chiama o scrivi in redazione



Scuola di amministrazione pubblica, intervista all’Amministratore, Marco Mogherini Montenero

Trasparenza Pa e accesso, oltre 200 iscritti al webinar della Scuola Umbra
PERUGIA  – “La trasparenza amministrativa rappresenta uno strumento normativo fondamentale che consente la partecipazione e il controllo dei cittadini in merito alla definizione e alla gestione delle politiche pubbliche. Consente alla P.A. di rispondere con maggiore efficienza alle numerose sfide socio-economiche e di fornire servizi migliori. Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica è impegnata nel formare gli Enti pubblici nella piena e corretta attuazione della normativa vigente, avvalendosi dei migliori professionisti e studiosi in materia, tra cui la dottoressa Anna Corrado, magistrato di comprovata esperienza giuridica nel settore”.

E’ quanto sottolineato stamani da Marco Magarini Montenero, Amministratore Unico della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, in apertura del webinar intitolato “La trasparenza amministrativa e l’accesso documentale” che ha registrato oltre 200 iscritti provenienti da numerose regioni italiane.

Relatrice della giornata formativa: Anna Corrado, Magistrato T.A.R. Campania, esperta giuridica del Ministero per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale e già esperto del Consiglio dell’ANAC.

“La casa dell’amministrazione – ha dichiarato la dottoressa Corrado – dovrebbe essere di vetro al fine di favorire la partecipazione dei cittadini ed assicurare l’imparzialità e il buon andamento dell’azione pubblica. La trasparenza amministrativa rappresenta un’occasione di dialogo con la comunità e di miglioramento dell’intervento pubblico. Oggi, il quadro normativo in materia di trasparenza consente un ruolo sempre più partecipato a favore della tutela di interessi giuridicamente rilevanti. Gli elementi importanti sono, da un lato, che la trasparenza amministrativa non diventi strumento di ‘stalkeraggio’ e che il cittadino comprenda il valore della trasparenza come strumento di conoscenza e di partecipazione. Dall’altro lato, le Pubbliche Amministrazioni devono rendersi conto che il cittadino che utilizza lo strumento dell’accesso civico vuole sentirsi partecipe di un sistema aperto e democratico”.

Al centro del seminario principi e norme della trasparenza amministrativa, con particolare riferimento all’accesso in materia di contratti pubblici, gli obblighi di pubblicità riferiti ai dirigenti amministrativi, il regime di responsabilità e il potere di vigilanza e sanzionatorio dell’Anac, l’Autorità nazionale anticorruzione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*